Corretto inquadramento

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Corretto inquadramento

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #9422
      AvatarA_Romeo
      Partecipante

      Buongiorno a tutti,

      sono un laureato in ingegneria della sicurezza e lavoro da 3 presso un’azienda di energie rinnovabili all’interno dell’ufficio qualità ambiente e sicurezza.

      Inizialmente sono stato assunto in stage e dopo 6 mesi mi è stato fatto un contratto determinato di 1 anno metalmeccanico con una uno stipendio mensile lordo di circa 1650€.

      A maggio 2018 sono stato spostato in un’altra azienda consociata e mi è stato modificato il contratto in confocommercio, livello 4 e uno stipendio lordo di circa 1780€.

      Quando ho iniziato a lavorare in questa azienda non ero laureato, ora dopo 3 anni ho una laurea magistrale, di recente sono stato nominato RSPP di due società e mi è stata fatta una procura come Responsabile dei Lavori per i cantieri della società e il mio contratto non è stato assolutamente ritoccato.

      Ho scoperto anche che i nuovi arrivati, che dopo lo stage hanno iniziato l’apprendistato, hanno una RAL più alta della mia, che lavoro da 3 anni in questa azienda e ho molte responsabilità, anche penali.

      Cosa dovrei richiedere all’azienda e quanta pressione potrei fare per ottenere un’inquadramento proporzionale alle mie attività?

      Attualmente la mia RAL è di malapena 25000€, vorrei richiedere che mi si alzasse almeno a 30000€, farei bene?

      Grazie

      • #9423
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        si tratta di capire le mansioni di un livello di inquadramento più alto a lei assegnate e la continuità lavorativa rispetto alle suddette mansioni.

        Per avere un riconoscimento di un livello di inquadramento superiore deve raccogliere quanti più documenti utili (per esempio: e-mail, testimonianze di colleghi, lettere di incarico o di nomina per determinate mansioni, ecc.) per provare a richiedere condizioni contrattuali ed economiche migliori al suo datore di lavoro.

        Le consiglio di farsi assistere o quantomeno consultare i colleghi della UILTuCS presenti nella città/provincia dove lavora, così con i documenti alla mano potrete valutare insieme su quale livello di inquadramento andare.

        Trova i contatti cliccando sulla mappa blu dell’Italia presente in questa pagina.

        In alternativa, se mi scrive la città dove lavora, sarò lieto di fornirle i riferimenti utili.

        Saluti,

        Mario

    • #9196
      AvatarMARILENA PIGNANELLI
      Partecipante

      Salve.

      Nel mese di gennaio 2019, sono stata assunta  a tempo pieno come disegnatore meccanico, livello 4 del C.C.N.L. per i dipendenti del settore metalmeccanico Piccola Industra- Confapi.

      In busta paga, il primo scatto di anzianità era previsto per il 01/02/20. Adesso siamo nel mese di maggio, dunque 01/02/20 superato da un po (ovviamente sulle nuove buste è già visibile la data dello scatto relativa al 2021), ma non noto differenze, ovvero nessun aumento di stipendio (stessa retribuzione oraria) e lo stesso 4° livello dell’anno precedente.

      Immaginavo che non avrei avuto un aumento di stipendio, dal momento che mio il contratto di lavoro contiene la dicitura “il suo trattamento economico netto sarà di … e comprende un superminimo riassorbibile considerato come anticipazione dei futuri aumenti contrattuali a qualsiasi titolo erogati”, ma mi aspettavo un aumento di livello.

      Ho interpretato la dicitura su citata come superminimo considerato come anticipazione, ma con variazione di livello, secondo la data dello scatto (spero di essere stata chiara).

      Tenga conto che, causa covid-19, al momento e fino a giugno 2020, mi trovo in cassa integrazione (aggiungo tale info solo perché non so se può essere utile o magari essere questo il motivo).

      Mi chiedo a questo punto a cosa possa riferirsi l’ormai avvenuto scatto nel mese di febbraio. Lo scatto in questione può essere riferito ad altre voci o può essere stato semplicemente un errore?
      Chiedo a voi, prima di parlare con il datore di lavoro, per avere info in più in merito.

      Ringrazio anticipatamente

      Saluti

      Marilena

      • #9209
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        scatti di anzianità e l’aumento del livello di inquadramento seguono due percorsi diversi.

        Il primo appunto si basa sull’anzianità di servizio, il secondo può scattare anche in base alle mansioni svolte in maniera continuativa.

        Per quanto riguarda gli scatti di anzianità non dovrebbero essere assorbibili dagli aumenti.

        Le consiglio quindi di consultare i colleghi della Uilm che seguono la sua categoria lavorativa.

        Sul sito della Uilm trova i riferimenti: https://www.uilmnazionale.it/chi-siamo/contatti-territoriali/

        Cordialmente,

        Mario

    • #9137
      AvatarElisa
      Partecipante

      Buongiorno,

      Lavoro per un azienda metalmeccanica come impiegata ufficio marketing. Sono da diversi anni inquadrata al 3 livello ma essendo laureata (triennale in editoria e giornalismo) mi chiedevo se effettivamente sarei dovuta essere invece inquadrata al 5 livello.

      Attendo Vs conferma e sapere come posso muovermi a riguardo.

      Grazie.

      Elisa

      • #9139
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        non è tanto il titolo di studio quanto le mansioni svolte a determinare il corretto livello di inquadramento e le relative mansioni, in particolare se svolte in maniera continuativa.

        Le consiglio comunque di rivolgersi a un ufficio della Uilm (il sindacato Uil dei metalmeccanici) per fare un approfondimento più specifico a livello contrattuale e aziendale.

        Di seguito il link alla pagina del loro sito con i contatti territoriali: https://www.uilmnazionale.it/chi-siamo/contatti-territoriali/

        Saluti,

        Mario

    • #8995
      Avatargiusivaly
      Partecipante

      Buongiorno, sono una psicologa che lavora presso una clinica privata convenzionata con il servizio sanitario nazionale. La cooperativa sociale mi ha assunta due anni fa con l’inquadramento di educatore livello D1 ma da oltre un anno rivesto il ruolo di coordinatore psicologo. Posso imporre alla cooperativa di modificare l’inquadramento contrattuale in coordinatore psicologo di livello E3? come dovrei muovermi al riguardo? grazie

      • #9065
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        sì, più che imporre, dovrebbe farsi riconoscere il corretto inquadramento attraverso il buon senso da parte aziendale.

        Ne ha diritto se ha svolto in maniera continua delle mansioni che sono previste a un livello di inquadramento migliore.

        Se l’azienda si rifiuta di accettare la modifica, potrà rivolgersi a un nostro ufficio sindacale presente nella città dove lavora per avviare una vertenza sindacale o legale.

        Se mi scrive in quale città lavora, sarò lieto di indicarle un nostro ufficio più vicino a lei.

        In caso contrario, può consultare la mappa blu dell’Italia presente in questa pagina.

        Saluti,

        Mario

    • #8847
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve stefanof,

      ritengo che l’inquadramento proposto dall’azienda sia corretto, data la mansione che lei andrà a svolgere. La differenza fra operai e impiegati è proprio nella tipologia del lavoro da lei svolto che, come lei dice sarà di reasponsabile della manutenzione.

      Se ritiene di dover avere più ampia documentazione le suggerisco di rivolgersi ad un ufficio sindacale nel suo territorio; noi siamo della Uil, se vuole dirci dove risiede potremmo indirizzarla ad un ns ufficio.

      Saluti, Gioia

    • #8840
      Avatarstefanof
      Partecipante

      Salve, sono un laureato triennale in ing. meccanica lavoro presso un azienda siderurgica racconto in breve il mio percorso. Dunque, ho iniziato in quest’azienda con uno stage di 6 mesi poi è stato prolungato di altri 6 mesi , 3 mesi prima dello scadere dello stage mi hanno proposto un percorso formativo partendo da operaio e a luglio 2019 ho firmato per un contratto di somministrazione di 3 mesi come operaio 2° livello CCNL successivamente è stato prolungato di altri 3 mesi con livello 4° poichè ho cambiato la mansione.

      A fine gennaio 2020 scadrà questo contratto ed io andrò a ricoprire un ruolo da impiegato come responsabile della manutenzione di un impianto industriale e l’azienda mi ha offerto un contratto di somministrazione a tempo indeterminato  con inquadramento operaio livello 5s. Sicuramente sono soddisfatto per il contratto a tempo indet. un pò meno perchè è in somministrazione ma quello che mi preoccupa è perchè se devo ricoprire un ruolo di responsabilità mi verrà fatto un contratto da operaio ? E’ corretto da parte loro farmi un contratto di questo genere?

    • #8837
      AvatarEr88
      Partecipante

      Buonasera, espongo la mia situazione.

      Sono una ragazza con laurea triennale in Scienze Politiche, con un master in bandi e progetti europei. A maggio 2019 mi assume con contratto di stage un’azienda che produce macchine agricole. Vengo assegnata all’ufficio di Trade Marketing che consiste in un misto tra back office commerciale, contatti con i venditori, i concessionari, le filiali estere, impaginazione listini ita ed esteri ecco. Lo stage ha la durata di 3+3 mesi. Finito lo stage, l’azienda decide di assumermi a dicembre e mi assumono con contratto a tempo indeterminato secondo il ccnl metalmeccanici con inquadramento però al 2° livello, con clausola nel contratto che a partire dal 2021 passerò al terzo livello. Ora io da ignorante mi chiedo, è possibile che una persona che possiede comunque un titolo di studio qualificato, venga assunta ad un livello così basso? Ho visto le mansioni che da ccnl corrispondono al secondo livello o al terzo e sono equiparate a quelle di centralinista. Io di certo non ho grandissime responsabilità, ma allo stesso modo non ho il ruolo di centralinista. Ormai faccio il mio lavoro in totale autonomia: inserimento ordini, aiuto clienti, aiuto commerciali, rifacimento listini, presenza in fiera durante gli eventi, seguo clienti stranieri, controllo le traduzioni in lingua inglese. Da quando sono entrata io come figura, mi è stato dato il compito di spostarmi di ufficio a giorni alterni e andare in ufficio evasione ad imparare anche quel lavoro. “Sfruttano” il mio master per cercare le uscite e le modalità dei bandi europei che offrono finanziamento. Detto questo, 1000 euro netti al mese, mi sembrano un po’ pochi. Dall’anno prossimo si tratterebbe solo di 100 euro in più. Volevo chiedere all’azienda se era possibile dal 2021 passare direttamente al 4 o 5 livello. è una domanda lecita? è possibile?

      Grazie

      • #8839
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buonasera,

        sì, può chiederlo tranquillamente, se conferma che lei svolge mansioni di un livello di inquadramento migliore.

        Perché non è tanto una questione di titolo di studio ma di mansioni e livello di inquadramento che devono essere coerenti.

        Se l’azienda dovesse farle problemi o non prendere in considerazione la sua richiesta, le consiglio di rivolgersi ai colleghi della UILM della città/provincia in cui lavora, così da farsi assistere al meglio per il riconoscimento del giusto livello di inquadramento.

        Cordialmente,

        Mario

    • #8813
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve lisa.p,

      il mio consiglio è di non sollevare immediatamente il problema, accetti l’assunzione e in un secondo momento può richiedere (anche attraverso l’assistenza di un ufficio sindacale), il passaggio al 4°liv.

      Se il lavoro effettivamente svolto rientra nei parametri del 4°liv., sarà sempre in grado di poterlo dimostrare e perciò stesso, richiederlo.

      Saluti, Gioia

    • #8804
      Avatarlisa.p
      Partecipante

      Buonasera,

      sono assunta presso una società di servizi con un contratto di sostituzione maternità al 4° livello CCNL Commercio. Mi hanno confermato l’interesse ad assumermi dal 10/02/2020, appena terminato il contratto di sostituzione in essere (terminerà il 7/02/2020), a tempo indeterminato. Il nuovo contratto a tempo indeterminato avrà però un 5° livello e non un 4° come quello in essere e la mansione sarà la stessa, se non con più attività.

      Questo è giustificato dal fatto che tutte le persone assunte partono da questo livello e vogliono tenere equità; l’inquadramento al 4° livello è stato un loro errore.

      L’azienda può muoversi in questo senso?

       

      Grazie molte,

      un cordiale saluto

    • #8669
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve jixgardee,

      il CCNL del Terziario-Commercio, prevede a partire dal 4° liv. l’inquadramento del Contabile d’ordine il quale, esegue lavori che richiedono specifiche conoscenze tecniche e particolari capacità tecnico-pratiche comunque acquisite; per finire al secondo livello Contabile con mansioni di concetto, lavoratori con mansioni di concetto che svolgono compiti prevalentemente autonomi e/o con funzioni di coordinamento e controllo.

      Se lei ha già richiesto all’azienda un avanzamento contrattuale e non ha ricevuto risposte, consiglio di rivolgersi ad un ufficio sindacale che la può assistere per argomentare le sue richieste.

      Nel caso in cui si apre una vertenza sindacale e dal momento in cui viene riconosciuto il possibile passaggio, le verranno riconosciuti gli arretrati che ha maturato.

      Noi siamo della UILTuCS. Se ci dice dove risiede, possiamo indirizzarla al nostro ufficio più vicino.

      Saluti,

      Gioia

    • #8668
      Avatarjixgardee
      Partecipante

      Salve sono nuovo nel forum,

       

      ho 26 anni e da febbraio 2014 lavoro in un azienda di servizi alle imprese con circa 200 dipendenti.

      Sono stato assunto inizialmente come apprendista (mansione contabile d’ordine, CCNL Commercio IV Livello, essendo apprendista ho iniziato come VI Livello). Finito l’apprendistato sono stato confermato a tempo indeterminato restando IV Livello.

      Dal primo giorno che ho iniziato a lavorare presso l’azienda(anche durante l’apprendistato) mi occupo di gestire la contabilità delle imprese clienti (negli anni ho seguito tra le 60/70 ditte ,in diversi regimi fiscali),svolgendo nello specifico le seguenti mansioni: registrazione fatture attive/passive, registrazione prima nota, incassi e pagamenti, elaborazioni situazioni periodiche e finali, consulenza fiscale, elaborazioni modelli UNICO, 730, ISEE, gestione avvisi bonari ecc) , avendo il contatto diretto con il cliente. Il lavoro è svolto in autonomia, con la supervisione del responsabile.

      Le mansioni da me svolte in questi anni sono “compatibili” con il mio livello di inquadramento??

      Cosa dovrebbe fare un contabile d’ordine ?(IV livello CCNL Commercio)

       

      Nel caso avessi svolto mansioni di uno o più livelli superiori è possibile chiedere la differenza di stipendio? (retribuzione, contributi, ferie, TFR ecc..)

       

      Grazie infinite

    • #5950
      AvatarAnna
      Partecipante

      Buonasera, come tanti lavoratori dipendenti non ho mai letto il mio CCNL. Secondo la mia lettera di assunzione la mia qualifica è “commessa di negozio” con “contratto a tempo determinato” 40 ore settimanali per cui “full time”. Secondo la mia busta paga ho un contratto “Terziario: Confcommercio” con qualifica “operaio”, mansione “commessa”, livello 6. Sono una commessa in una azienda locale, una catena di profumerie con 12 punti vendita e quindi un discreto numero di dipendenti. Lavoro da oltre un anno in questa azienda e so per certo che a breve il mio diventerà un contratto a tempo indeterminato. Mi trovo molto bene. L’unico difetto che trovo è la difficoltà, sicuramente in parte mia, a parlare chiaramente con il datore di lavoro. Vorrei leggere il mio CCNL con i miei diritti e i miei doveri. Purtroppo da sola non riesco a capire con esattezza quale sia con precisione il mio CCNL. Online si trovano tanti contratti ma non riesco a capire quale mi riguardi con esattezza. Vorrei sapere se ho diritto alla quattordicesima mensilità o al premio presenza o comunque si chiami e in che periodo viene erogato. Grazie per il vostro aiuto.

      • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 10 mesi fa da AvatarAnna.
      • #5963
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Anna,

        a questo link trova il CCNL Confcommercio.

        Parta dalla versione del CCNL 2008 che è la base su cui leggere gli aggiornamenti del CCNL Terziario 2011 e del CCNL Terziario 2015 che trova sempre nella stessa pagina.

        Certo che ha diritto alla quattordicesima che solitamente viene erogata nel periodo estivo.

        Per quanto riguarda il premio, deve verificare se nella sua azienda è stato stipulato un accordo aziendale che regola proprio il premio aziendale.

        Resto a disposizione per ulteriori domande.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5947
      AvatarAnna
      Partecipante

      Buonasera

      • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 10 mesi fa da AvatarAnna.
      • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 10 mesi fa da AvatarAnna.
    • #5719
      Avatarcristian77
      Partecipante

      grazie mille per essere stato molto preciso e utile.

      Cordiali saluti.

      Cristian.

    • #5716
      Avatarcristian77
      Partecipante

      Buongiorno Mario.

      ok che prevede l’inquadramento al 4° livello e la figura di un autista.

      Ma io porto bimbi, Guido lo scuolabus non un furgone qualunque o un camion.

      È uguale?

      Comunque sono del comune di Cerreto Guidi, Firenze.

      Cordialmente

      Cristian.

      • #5718
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Il contratto Multiservizi è un tipo di CCNL – mi passi il termine – “trasversale” che raccoglie una moltitudine di profili professionali.

        Ecco comunque i contatti della UILTrasporti di Firenze:

        Via Vittorio Corcos,15
        tel.: 055 334054
        fax: 055 2352294
        e-mail: toscana@uiltrasporti.it

        Spero di essere stato utile.

        Mario

    • #5708
      Avatarcristian77
      Partecipante

      Buongiorno a tutti.

      attualmente sono un’autista di scuolabus, di linea pubblica e privata e anche n.c.c.

      il mio contratto in scadenza il 30/06/2017 ha un collettivo applicato un po’ subdolo, del tipo;

      DIPENDENTE DALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ESERCENTI I SERVIZI DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE.

      LIVELLO 4.

      Purtroppo me ne sono accorto solo grazie ad’un mio collega, anche lui con lo stesso contratto.

      35 ORE SETTIMANALI, CIRCA 1,000,00 € al mese.

      ditemi che non c’è nulla di corretto in questo contratto.

      Grazie in anticipo.

      Saluti,

      Cristian.

      • #5714
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Cristian,

        si tratta di un contratto Multiservizi che prevede la figura dell’autista al IV livello.

        Se vuole farsi riconoscere un inquadramento migliore o un altro CCNL, può provare a contattare una nostra struttura sul territorio.

        Se mi indica la città dove lavora, posso scriverle i recapiti utili.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5622
      AvatarPonce al Rhum
      Partecipante

      La ringrazio molto per la risposta molto accurata ed esauriente.

      Il mio discorso è molto semplice, sono operaio di quarto livello quando ho mansioni come già descritto sopra palesemente superiori ad un quarto livello, come ad esempio emissione e carico ddt o logistica stessa con annesse responsabilità.

      Di quarti livelli all’ interno della fabbrica ci sono anche semplici operai generici, la meritocrazia non c’ è mai stata ed e’ andata a farsi benedire da tempo.

      Il problema è che ho sondato il terreno e soldi di aumento non vogliono darne a nessuno anche a chi palesemente come me se lo meriterebbe (non sono l’ unico che ne avrebbe diritto, probabilmente forse uno degli ultimi che è andato a battere cassa casomai).

      Pero’ non voglio e non posso andare ad uno scontro mettendo nel mezzo il sindacato, non voglio fare la guerra a nessuno perché voglio mantenere il posto di lavoro tranquillamente.

      Pero’ allo stesso tempo non è neanche bello essere sottopagati e non veder riconosciuto anche in piccola parte i propri meriti (alla fine tra un quarto e quinto livello ci sono 70-80€ di differenza mensili non è che chieda la luna).

      La soluzione? Forse è quella di cominciare a fare meno, puerile forse ma se ti ci portano…..

      Insomma un cane che si morde la coda alla fine.

      • #5625
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Ponce,

        non sempre l’intermediazione del sindacato porta a scontri. Anzi, a volte proprio l’intervento sindacale può risolvere un problema comune a molti ma che magari non viene condiviso tra colleghi.

        Se posso darle un’ulteriore idea, provi semplicemente a sentire un ufficio sindacale del suo territorio, spiegando la sua situazione e capire insieme ai funzionari sindacali quale possa essere la strada migliore.

        Inoltre, provi a coinvolgere qualche collega e provare a contattare la struttura sindacale insieme.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5614
      AvatarPonce al Rhum
      Partecipante

      Salve sono nuovo del forum.
      Ho 42 anni e da 22 anni lavoro in azienda metalmeccanica che attualmente conta circa 85 dipendenti.
      Dopo aver fatto nel corso del tempo ogni tipo di lavoro(da semplice operaio al verniciatore al carrellista all’ addetto qualità) dal 2009 sono stato posto come gestore del Magazzino.
      Il quarto livello mi è stato riconosciuto nel 2002 ai tempi in cui mi occupavo di Qualità, mi hanno riconosciuto un piccolo superminimo nel 2005 e da allora non ho preso più una lira di aumento.
      Ma venendo ad oggi,come gestore del Magazzino mi occupo di emissione
      e registrazione ddt, controllo materiali in uscita ed in arrivo, mail, logistica in generale, contatto fornitori e clienti, preparazione dei materiali, talvolta se necessario uso il carrello elevatore visto che so’ farlo, insomma avete capito di tutto un po’.
      Bene ad oggi mi ritrovo a riscuotere gli stessi soldi di un semplice carrellista o di un semplice operaio di quarto livello con tutto il rispetto del mondo ci mancherebbe ma la mia responsabilità e’ un’ altra rispetto alla loro.
      Inutile dire che tutto ciò ormai è semplicemente assurdo.
      Per di più in alcuni casi(rarissimi) ci sono persone che in tempi immemori si sono ritrovate il quinto livello e hanno un quinto delle mie capacità, lasciamo perdere.
      L’ azienda dopo un lungo periodo di crisi in cui ha fatto uso del
      CDS quest’ anno e’ in leggera ripresa, io non ho mai chiesto nessun tipo di aumento ma ora mi sono stufato e mi sono deciso a chiederlo.
      Vista la loro proverbiale riottosità immagino che mi risponderanno dicendomi che ci sono persone che hanno sempre il terzo livello( ma molte meriterebbero il quarto) e che ho fatto sempre pochissima cassa integrazione a differenza di altri.
      Voi come mi consigliate di procedere?
      Grazie mille.

      • #5617
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Ponce,

        consideri che secondo l’articolo 6 del ccnl metalmeccanici prevede 5 aumenti per anzianità a ogni biennio di lavoro. Visto che lei lavora già da 22 anni in questa azienda, li avrà già accumulati.

        Inoltre, col rinnovo del ccnl metalmeccanici 2016-2019, è previsto un aumento salariale di 92,68 euro mensili derivante dall’inflazione, pari a 51,70 euro mensili, dall’aumento sulla previdenza, pari a 7,69 euro, dalla sanità, con 12,00 euro, dal welfare, con 13,60 euro, e dalla quota per il diritto alla formazione continua.

        A tutto questo va aggiunto un contributo una tantum di 80 euro da erogare a marzo 2017.

        Se comunque ritiene di svolgere mansioni di un livello di inquadramento rispetto a quello attuale e dopo aver parlato col suo responsabile delle risorse umane non si arriva a un accordo, può provare a sentire il suo rappresentante sindacale in azienda oppure un ufficio sindacale di categoria, così da controllare il corretto inquadramento ed eventualmente farsi rappresentare dall’organizzazione sindacale in maniera formale per richiedere quanto dovuto ed eventuali arretrati.

        Cordialmente,

        Mario

        • #5804
          AvatarPonce al Rhum
          Partecipante

          Ma davvero in base all’ inflazione ci danno 1 euro di aumento mensile?

          Ma siamo su Scherzi a Parte?

          • #5807
            Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
            Amministratore del forum

            Pare sia così a causa della variazione dell’inflazione più bassa rispetto alle attese.

    • #5603
      Avatarxcass
      Partecipante

      La ringrazio è stata molto chiara.

      Nella mia lettera di assunzione trovo però scritto precisamente che alla fine del mio periodo di apprendistato raggiungerò il 4° livello.

      Al momento percepisco come dice lei il 70% dello stipendio minimo del quarto livello. Quando me l’hanno spiegato devo allora aver capito male, pensavo che l’inquadramento di 2 livelli sotto fosse relativo allo stipendio e come possibile alternativa alla riduzione in percentuali progressive.

      Ma inquadrare fino a 2 livelli meno e con il 70% dello stipendio non è eccessivo poi?

       

      • #5604
        RedazioneRedazione
        Amministratore del forum

        Buongiorno xcass,

        tuttavia è la legge che definisce queste regole.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5601
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve xcass,

       

      nel CCNL studi professionali al capitolo “Apprendistato” art. C. Retribuzione e contribuzione cito:

      “L’art. 42, comma 5 lett.b) del d.lgs. n. 81/2015″ attribuisce al datore di lavoro la facoltà di inquadrare il lavoratore fino a due livelli inferiori rispetto a quello spettante, in applicazione del CCNL, ai lavoratori addetti a mansioni che richiedono qualificazioni corrispondenti a quelle al cui conseguimento è finalizzato il contratto. Nella sua lettera di assunzione con contratto di apprendistato dovrebbe esssere descritto il percorso di avanzamento professionale che lei dovrà fare sino al raggiungimento dell’inquadramento contrattuale al Terzo livello, alla fine del periodo di apprendistato.

      Sempre il CCNL studi professionali prevede per – Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere – la seguente tabella retributiva:

      Per i primi 12 mesi                                      70% della retribuzione del liv. d’inquadramento

      Per i mesi successivi e fino a 24 mesi      85%              ”                      ”                    ”

      Per i mesi successivi                                    93%             ”                       ”                    ”

      La formazione può essere teneta dallo stesso datore di lavoro il quale ha l’obbligo di registrare la formazione erogata all’apprendista come disposto dall’art. 42 comma 5 lettera f) del d.lgs. n. 81/2015.

      Spero di aver risposto alle sue domande, restiamo a disposizione

       

      Saluti, Gioia

       

    • #5598
      Avatarxcass
      Partecipante

      Salve,

      sono stato da poco assunto in uno studio di consulenza sulla sicurezza con il CCNL degli studi professionali. Prima dell’assunzione il consulente del lavoro mi aveva prospettato un inquadramento come 3° o 3° super ma al momento dell’assunzione sono stato inquadrato come 4° livello, ed essendo in apprendistato al momento percepisco il 70% dello stipendio effettivo.

      Ho una laurea magistrale in Ingegneria Civile. Mi occupo della redazione della valutazione dei rischi e tratto direttamente con i clienti il tutto in autonomia. Nello studio oltre a me c’è solo il titolare che si occupa di altro e la segretaria.

      Volevo quindi chiedervi se il mio attuale inquadramento è corretto o come dovrei comportarmi a riguardo.

      Vi ringrazio anticipatamente.

      Cass

Visualizzazione 20 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.