20 Giugno 2021

W3Schools

Rispondi a: Licenziamento per giustificato motivo oggettivo – liquidazione società

Home Diritti del lavoro Licenziamenti Licenziamento per giustificato motivo oggettivo – liquidazione società Rispondi a: Licenziamento per giustificato motivo oggettivo – liquidazione società

#10370
Sindacato-Networkers.it
Amministratore del forum

Buongiorno,

premesso che bisogna capire cosa succederà con il blocco dei licenziamenti e la gestione della cassa integrazione sia a livello politico, sia a livello aziendale, i motivi possono essere trovati –  così come indicato da circolare ministeriale n. 3 del 16 gennaio 2013 – tra questi di seguito:

  • Ristrutturazione dei reparti
  • Soppressione del posto di lavoro
  • Impossibilità della ricollocazione, anche all’interno del “gruppo di imprese”
  • Licenziamento del lavoratore a tempo indeterminato in edilizia, anche per chiusura del cantiere
  • Riassetto organizzativo finalizzato ad una migliore gestione economica dell’impresa
  • Informatizzazione dei servizi che rendano necessaria una modifica dell’organizzazione delle prestazioni
  • Cessazione dell’attività produttiva
  • Terziarizzazione o esternalizzazione di attività
  • Chiusure di reparti o filiali
  • Inadempimento del dipendente a lui non imputabile, come, ad esempio, la sopravvenuta inidoneità fisica alle mansioni
  • Provvedimenti di natura amministrativa che incidono sul rapporto di lavoro: ritiro del porto d’armi con riferimento ad una guardia giurata, ritiro della patente di guida nell’ipotesi di un autista.

Le consiglio comunque di sentire pure i colleghi della UILM (la categoria sindacale della Uil che segue i metalmeccanici) per avere assistenza vertenziale e legale più mirata.

Cordialità,

Mario