200 ore di lavoro mensile = 400 euro

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Leggi-CCNL-Sentenze 200 ore di lavoro mensile = 400 euro

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 settimane, 6 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7524
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Ale-Igno,

    secondo le mie informazioni, lei ha diritto di richiedere il suo cartellino presenza e l’azienda ha l’obbligo di darlo. Faccia una richiesta formale (racc.ta o pec certificata) alla direzione del personale, di fotocopia delle sue presenze mensili dall’inizio del suo rapporto di lavoro.

    Quando avrà in mano la documentazione, potrà far verificare l’intero rapporto di lavoro e la sopraggiunta liquidazione.

    Noi siamo della Uiltucs, si puo rivolgere a Torino al seguente indirizzo:

    Uiltucs, via Bologna, 11 – Torino – tel.: 011 2475245

    Li contatti per appuntamento, può dire che è stato indirizzato da ufficio Uiltucs Nazionale.

    Saluti, Gioia

  • #7516
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Ale-Igno,

    se lei si è già rivolto ad un sindacato le conviene perseguire quella strada, l’importante è che possa dimostrare quanto asserisce. Non capisco quale CCNL le viene applicato, il contratto “Guardie Giurate” o il contratto “Multiservizi”?

    Se nella sua azienda esiste struttura sindacale (RSA/RSU), loro possono richiedere all’azienda di visionare il libro presenza o, in alternativa, lo può richiedere il sindacato che la rappresenta.

    Per avere quanto le spetta deve farsi assistere dal sindacato il quale se non riuscirà attraverso i tavoli negoziali a fare accordo, può sempre ricorrere al legale del sindacato stesso e a quel punto fare denuncia in tribunale.

    Noi siamo della Uiltucs, se vuole possiamo indirizzarla ad un ns. ufficio nel suo territorio, ci dica dove risiede.

    Saluti, Gioia

     

     

    • #7522

      Ale-Igno
      Partecipante

      Salve Gioia,

      il contratto è “CCNL VIGILANZA PRIVATA – SERVIZI FIDUCIARI”. Lo leggo esattamente come scritto sul fascicolo.

      Io sono andato alla CGIL e mi è stato detto che devo andare io nel primo stabilimento a chiedere il registro delle ore. E mi hanno detto che se non me lo danno, non si può fare altro che richiedere il pagamento delle ore mancanti che posso provare da quando mi sono trasferito nel secondo stabilimento (quindi solo da giugno ad oggi). Inoltre mi è stato detto da questo sindacato che loro inviano una lettera dove richiedono di riconoscermi queste ore mancanti e di pagarmele, altrimenti si partirà con una causa. Ma hanno precisato che in realtà la causa non partirà perchè (cito testualmente) “non vogliono che si crei un precedente”. Insomma è un bluff.

      Oggi ho contattato i colleghi che lavorano dove lavoravo nel primo stabilimento e mi hanno risposto che senza il permesso del responsabile di zona della nostra ditta loro non possono farmi vedere assolutamente nulla. Hanno paura di essere licenziati.

      Ho contattato il responsabile di zona e mi ha risposto che è in ferie e si farà risentire lui tra una decina di giorni. Quindi punto da capo di nuovo.

      Domani pomeriggio ho l’appuntamento con questo sindacato per inviare il preavviso di dimissioni in quanto fortunatamente ho trovato un nuovo lavoro dove è richiesta la mia disponibilità gia per i primi di dicembre.

      Se però lei mi dice che il vostro sindacato può rappresentarmi e richiedere per me il registro delle ore, allora potrei anche rivolgermi al vostro istituto. Ma poi siamo sicuri che non vi viene inviato un registro scritto al computer direttamente dalla mia azienda e non firmato da me? Perchè ormai mi aspetto qualsiasi cosa da questa ditta. Il registro delle ore preciso che nel primo stabilimento veniva compilato a mano giornalmente da me e dai colleghi.

      Nel frattempo io sto continuando a lavorare, le sto scrivendo dalla guardiola in questo momento perchè, come detto nel primo post, sebbene ho un contratto part-time lavoro regolarmente full-time come gli altri miei colleghi. Probabilmente nemmeno queste 8 ore di notte verranno conteggiate nella prossima busta paga. Ma è solo un’ipotesi. L’ufficio del personale della mia ditta ha detto che probabilmente anche per questo mese prenderò intorno ai 400 – 500 euro.

      Chiedo scusa se mi dilungo, ma questa situazione mi sembra un’enorme ed intricata ragnatela e non vedo la luce in fondo al tunnel. Cerco di spiegare al meglio quanto sta accadendo e quanto mi è successo.

      • #7523

        Ale-Igno
        Partecipante

        Vivo a Torino

  • #7513

    Ale-Igno
    Partecipante

    Buonasera,
    vi scrivo in quanto mi trovo un po’ alla deriva. Lavoro per una ditta di vigilanza privata (CCNL SERVIZI FIDUCIARI). Da dicembre 2017 al 30 settembre 2018 avevo un contratto part-time a tempo determinato e dal primo di ottobre il contratto si è trasformato a tempo indeterminato. Da dicembre 2017 a maggio 2018 ero a guardia di uno stabilimento, In seguito, la mia ditta mi ha spostato altrove e messo a guardia di un altro stabilimento. Sebbene io abbia un contratto part-time, lavoro dalle 180 alle 250 ore al mese. L’ultima busta paga che ho ricevuto, quella inerente al mese di ottobre, presentava come ore lavorate 152, con una retribuzione netta di 408 euro. Cosi mi sono rivolto ad un sindacato, sia per controllare la busta che per dimettermi ed è saltato fuori che non mi sono state riconosciute (e nemmeno pagate quindi) anche 80 ore di ferie. Da giugno 2018, presso il secondo stabilimento, i miei turni vengono registrati grazie ad un badge e quindi, dopo aver stampato i fogli presenza, ho scoperto che ogni mese in busta paga appaiono dalle 30 alle 50 ore in meno nel totale ore e le ore notturne sono sempre massimo otto, mentre invece ci sono stati dei mesi dove ho fatto anche 60 ore di turno notturno. Prima di giugno, presso il primo stabilimento, le presenze venivano scritte e firmate su carta. Questi registri si trovano presso la guardiola del primo stabilimento dove lavoravo. E qui arriva la prima domanda: posso andare a visionare quel registro presenze, chiedendo la cortesia alla guardia di turno di farmelo vedere o mi occorre l’autorizzazione di qualcuno?
    Seconda domanda: Nel caso in cui riesca a visionare quel registro e vi fossero discrepanze anche nei mesi che vanno da Dicembre 2017 a maggio 2018, devo rivolgermi ad un avvocato per poter ottenere il riconoscimento (e quindi il pagamento) delle ore mancanti?
    Terza e ultima domanda: Per quanto riguarda il contratto part-time, dal momento che lavoro oltre 200 ore mensili e quanto scritto in busta paga è sempre sbagliato (il sindacato cui mi sono rivolto ha detto testuali parole “la ditta per cui lavora sta facendo diversi truschini e magheggi ai danni dei dipendenti), posso rivolgermi ad un ispettorato del lavoro per denunciare la ditta per cui lavoro?

    p.s. io come i miei colleghi, siamo obbligati a lavorare oltre 200 ore mensili in quanto siamo in quattro presso ogni stabilimento cui siamo incaricati di sorvegliare e lavoriamo sui tre turni. I miei colleghi però hanno tutti e tre il contratto a tempo indeterminato full-time.

    Grazie

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.