Apprendistato CCNL Commercio + Contratto giornaliero a tempo determinato

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Cumulo contratti Apprendistato CCNL Commercio + Contratto giornaliero a tempo determinato

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7076
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Ok, credo le farà un contratto a chiamata. Questo tecnicamente è il nome, non “a giornata” 🙂

    Tuttavia, se lei è in ferie in quel periodo, consideri che può raggiungere il limite massimo di 40 ore settimanali di lavoro (48 ore con lo straordinario) cumulativi tra i due lavori.

    Quindi, se col primo lavoro, fa, per esempio, 20 ore settimanali, va bene. Se invece fa già un totale di 40 ore solo col primo lavoro, allora non sarà possibile svolgere il secondo lavoro.

    Pena una sanzione per uno dei due datori di lavoro.

    Lei ha l’onere di comunicare al “secondo datore di lavoro” le ore settimanali che fa col primo lavoro.

    Le ricordo inoltre che deve avere 11 ore di riposo consecutive ogni 24 ore.

    Tanto le dovevo precisare per fornirle un quadro più preciso.

    Cordiali saluti,

    Mario

  • #7075

    Andre992
    Partecipante

    Perfetto, grazie molte per la risposta. Il secondo lavoro (15/16 agosto) sarebbe nel campo della vendita abbigliamento e accessori, mentre il primo nel campo ambientale, quindi non penso ci siano problemi di concorrenza. Invece per quanto riguarda la tipologia contrattuale del secondo lavoro, mi e’ stato riferito per il momento che sara’ “a giornata”, di tipo determinato, sempre nel CCNL Commercio. Chiedo queste informazioni dal momento che mi e’ stato richiesto direttamente dal secondo datore di lavoro, per non andare incontro a possibili problematiche con multa o tasse.

    Grazie

  • #7074
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Andrea992,

    in linea generale, le direi di sì, può lavorare. Immagino che sia in ferie nel periodo dal 10 al 27.

    Se fosse così, in realtà, il periodo di ferie serve a recuperare le energie psico-fisiche ma non c’è alcun divieto in termini di legge a far sì che lei svolga un lavoro durante le ferie.

    Inoltre, deve considerare eventuali vincoli di fedeltà o di esclusiva col suo “primo” datore di lavoro, se il lavoro che farà il 15-16 agosto è concorrenziale rispetto al primo.

    Sulla tipologia di lavoro, sarà cura del datore di lavoro presentarle la forma contrattuale più adeguata e nel rispetto della legge.

    Le due giornate di lavoro riguardano il settore della ristorazione o dei pubblici esercizi?

    Tuttavia, se avesse la possibilità di contattare un nostro ufficio sindacale della sua città, sarebbe la scelta migliore per valutare al meglio il suo caso.

    Può consultare la mappa blu dell’Italia presente qui sul sito o indicarmi la città dove lavora e sarò lieto di fornirle i riferimenti di un nostro ufficio UILTuCS più vicino a lei.

    Intanto, se riuscisse a farsi dire che tipo di contratto vuole applicare il suo datore di lavoro del 15-16 agosto, sarebbe già buono per essere pronti al colloquio con i colleghi territoriali.

    Spero di essere stato di aiuto e resto a disposizione.

    Cordialmente,

    Mario

  • #7072

    Andre992
    Partecipante

    Salve, in data odierna mi e’ stato proposto un lavoro della durata di 2 giorni per le giornate 15 e 16 agosto. Attualmente lavoro in un laboratorio con contratto di apprendistato della durata di 3 anni del CCNL Commercio Terziario. Vorrei sapere se per quelle 2 giornate potro’ avere quella forma contrattuale, ovvero un contratto giornaliero di tipo determinato. E’ possibile? Vorrei inoltre precisare che durante le settimane che vanno dal 10 al 27 agosto non saro’ occupato con il mio lavoro quotidiano, non so se questa cosa puo’ incidere o meno.

    Grazie, Andrea

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.