Cessazione appalto e contratto indeterminato

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Cessazione appalto e contratto indeterminato

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6722
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Niscoveanu,

    la nuova legge che riguarda i licenziamenti, prevede che i lavoratori impugnino entro 60gg. dalla avvenuta comunicazione della chiusura del rapporto di lavoro, inviando lettera raccomandata anche al datore di lavoro. Dovrà inoltre presentare ricorso entro 180gg presso la Cancelleria del Tribunale del Lavoro competente. Si può anche richiedere un tentativo di conciliazione direttamente con il datore di lavoro presso la Direzione Provinciale del Lavoro. La legge prevede delle sanzioni/indennità.

    Consiglio di rivolgersi a struttura sindacale nel suo territorio. Noi siamo della Uil, se vuole dirci in quale settore opera e in quale città risiede, potremmo indirizzarla ad un ns. ufficio nella sua città.

    Saluti sinceri, Gioia

     

     

  • #6721

    Niscoveanu
    Partecipante

    Buongiorno.

    Vi descrivo il problema.

    Siamo 13 lavoratori che lavorano con un contratto indeterminato presso una Srl preso un appalto di una multinazionale. Attualmente la multinazionale sta chiudendo per trasferimento al l’estero con un bilancio in attivo. Il nostro contratto di appalto si firma anno per anno, perciò sarà una cessazione di appalto a breve, e apriranno una procedura di licenziamento di massa.

    La mia domanda è; e possibile ottenere qualcosa, o saremmo lasciati a casa solamente con il diritto di percepire la Naspi?

    Grazie anticipatamente

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.