Chiarimenti clausola sulle attività collaterali in contratto di lavoro

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Chiarimenti clausola sulle attività collaterali in contratto di lavoro

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7259
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    salve gra990,

    il contratto part-time prevede per sua stessa natura, la possibilità di avere altri rapporti di lavoro fino ad un massimo di h48 settimanali. Esiste un vincolo per tutti i lavoratori che si chiama “Patto di non concorrenza” art. 2125 del Codice Civile, che riguarda qualsiasi attività lavorativa che può competere con quella del suo datore di lavoro. Solo perciò, se fà un lavoro in concorrenza con il lavoro offertole dal suo datore di lavoro, questo può imporle la cessazione dello stesso.

    Spero di esserle stata di aiuto, saluti

    Gioia

     

  • #7254

    gra990
    Partecipante

    Buongiorno,

    mi è stato sottoposto un contratto di lavoro a tempo indeterminato part time da 24 ore settimanali distribuite su 3 giorni a settimana.

    Una delle clausole mi impone di non svolgere attività in proprio per altri datori di lavoro, enti, società, committenti o preponenti, né in qualità di lavoratore subordinato, né di consulente, agente e, in genere, di lavoratore autonomo, socio o amministratore.

    Dato che al momento svolgo saltuariamente alcune prestazioni occasionali in ritenuta d’acconto (non ho partita iva) mi chiedevo se queste prestazioni, in quanto occasionali, rientrano nella definizione di lavoro autonome indicate nella clausola e se quindi non potrò più continuare a svolgerle.

    Grazie

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.