contratto determinato: ferie e mancato preavviso in scadenza del contratto

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Ferie contratto determinato: ferie e mancato preavviso in scadenza del contratto

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 1 mese fa.

  • Autore
    Articoli
  • #8422
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve  pec 167,

    i ns uffici hanno riaperto in questi giorni dopo la pausa estiva; se ritiene di avere ancora necessità di una consulenza sindacale, la prego di ricontattarci.

    Ci scusiamo per il disguido, saluti

    Sindacato Networkers

  • #8400

    pec167
    Partecipante

    Salve

    sono stato assunto full time presso una azienda privata (settore artigianato), con contratto a tempo determinato V livello, con scadenza 31 dicembre 2019 e tramite l’agenzia per il lavoro.

    In dicembre di questo anno probabilmente (ma non di certo) mi verrà proposto il rinnovo del contratto, sempre a tempo determinato per l’anno successivo 2020.

    Vengo al quesito: il prossimo anno è mia intenzione NON rinnovare il contratto in quanto ho già trovato un altro impiego più remunerativo di quello attuale. La probabile conferma di assunzione del nuovo lavoro sarà attuata sempre a metà dicembre di questo anno o male che vada i primi mesi del 2020.

    Quindi sono impossibilitato a chiedere le ferie per tempo alla azienda perché prima mi manca la sopra citata conferma (e in ogni caso le ferie non me le danno lo stesso)

    Con riferimento ai giorni di ferie e ai permessi maturati e non goduti in questo anno, intorno al 12/13 dicembre 019 sarebbe mia intenzione usufruire dei citati giorni, fino a fine dicembre, quindi fino alla scadenza del contratto. Quindi volevo far valere il diritto della fruizione del periodo di ferie e permessi, che (se non erro) dice che la metà dei giorni maturati decide l’azienda quando farle e l’altra metà decide il dipendente in che periodo consumare le ferie.

    Il problema è che a fine anno di certo l’azienda si opporrà alla mia decisione di consumare le ferie. Cercheranno di farmi venire al lavoro e i giorni di ferie vorranno pagarmeli (contro la mia volontà), come han già fatto l’anno scorso.

    Domanda: se a metà dicembre 019 io scelgo di non andare più al lavoro e godermi le mie ferie spettanti di diritto, l’azienda o l’agenzia per il lavoro, considererà (questo è un mio grosso dubbio) questa mia decisione come un “mancato preavviso”. Di conseguenza nella liquidazione finale del TFR (trattamento di fine rapporto) mi verrà addebitato a mie spese l’importo economico corrispondente.

    Detto questo come posso o come devo fare per consumare le mie sacrosante ferie a fine anno (come spiegato sopra) senza incappare nel mancato preavviso e addebito di soldi?

    se potete risposta esaustiva

    grazie

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.