Contratto part time verticale a percentuale, può essere?

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Orario di lavoro Contratto part time verticale a percentuale, può essere?

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Avatar graziano74 2 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7880
    Avatar
    graziano74
    Partecipante

    Salve,

    grazie mille ho già preso contatto presso la sede uil della mia città e come già comunicato da voi, mi è stato riferito che la questione è molto discutibile.

    Grazie nuovamente,

    Graziano

  • #7857
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Graziano74,

    la % a cui fà riferimento l’azienda è data dall’orario che lei fà; se questo mese lavora 80 ore, la sua percentuale si abbassa in riferimento allo stipendio di un lavoratore full-time (tempo pieno, h.173/168 mese); Più ore lavora nel mese e più la % si alza.

    Trovo tutto questo molto discutibile, le consiglio di rivolgersi ad uno sportello sindacale; noi siamo della Uiltucs-Uil ci dica dove risiede potremmo indirizzarla ad un ns. ufficio.

    Saluti, Gioia

  • #7849
    Avatar
    graziano74
    Partecipante

    Buongiorno,

    lavoro con un contratto part time verticale indeterminato da circa 9 anni per una ditta privata. Nel corso dei 9 anni si sono verificate delle variazioni di contratto, inizialmente fui assunto con un contratto ccnl nel terziario commercio a 8 ore settimanali pari a 34 mensili per 3 mesi; successivamente 2 anni a 16 settimanali pari a 69 mensili e poi c’è stato il cambio da determinato a indeterminato ma senza variazioni contrattuali di orario, c’era scritto sui successivi contratti “tutti gli istituti contrattuali rimangano come nel precedente contratto”.

    Adesso la ditta mi ha cambiato contratto passandomi ad un ccnl pmi conflavoro terziario e faccio da un minimo di 80 ore mensili ad un massimo di 155 ore, le ore mi vengono conteggiate in busta paga in base ad una “% percentuale part time” (così riporta una voce sulla busta paga) e mi vengono pagate tutte “ordinarie paga base”, mai nessun straordinario. Questa numero percentuale sale o scende in base alle ore che mi vengono conteggiate.

    Tra l’altro mi sono recato al centro dell’impiego ed ho richiesto il modello unilav (o scheda professionale) e li risulto in contratto con la mia ditta a 20 ore part time verticale. Ho chiamato la mia ditta per chiederli un chiarimento, a quante ore risulto in contratto e mi è stato risposto in modo molto approssimativo che io non ho “un contratto a X ore, ma ho un contratto part time verticale in percentuale che comunque rimane inferiore alle 40 ore settimanali sennò diventerebbe full time”. Li ho fatto presente che a me risultava invece un contratto part time verticale a 20 ore e la ditta ha insistito dicendo che non ho un numero di ore fisso ma in percentuale. Ma che significa? in base a cosa la calcolano questa percentuale?

    Al centro dell’impiego mi hanno detto che se ci sono state delle modifiche di contratto, un datore di lavoro non è obbligato a comunicarle sull’unilav. Dai contratti che ho io, come inizialmente scritto, mi risulta che sarei anche a contratto a 16 ore mensili nemmeno a 20.

    Comunque, quello che non mi torna è questo contratto a “percentuale”. Sapete darmi qualche delucidazione?

     

    Grazie mille e Distinti Saluti

    Graziano

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.