Demansionamento non giustificato

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Leggi-CCNL-Sentenze Demansionamento non giustificato

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  bravolimadelta 4 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7441

    bravolimadelta
    Partecipante

    Grazie Mario!

    Saluti,

    Luca

  • #7440
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno,

    sì, il demansionamento va concordato in sede protetta e non deve avvenire a scapito della sua retribuzione, secondo le norme previste dal Jobs Act.

    Le consiglio di sentire i colleghi sindacalisti della UILM che potranno assisterla come rappresentanti della sua categoria per un’eventuale impugnazione in tribunale.

    Cordiali saluti,

    Mario

  • #7433

    bravolimadelta
    Partecipante

    Sono un dipendente a tempo indeterminato di una grossa multinazionale, che applica il CCNL metalmeccanici.

    Il 23 Agosto scorso mi è stata consegnata una lettera per comunicarmi un cambio mansione (demansionante e da me non richiesto) a partire dall’11 Settembre 2018, con motivazioni che ad oggi non mi sono ancora state fornite.

    Tale decisione ha significato:

    passaggio dal lavoro a giornata ai turni H24, 7/7

    assegnazione ad una squadra diversa rispetto alla compagna con cui convivo (assunta nella stessa azienda)

    diminuzione delle competenze professionali acquisite e acquisibili

    un grosso punto di domanda sul piano carriera che mi era stato illustrato in fase d’assunzione

    Da subito ho tentato di organizzare una riunione con le risorse umane per ottenere dei chiarimenti, ma dal 26 Agosto a questa parte non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Mi chiedevo se fosse possibile procedere anche per vie legali nel caso dovessero ignorarmi per l’ennesima volta.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.