Dimissioni online: come procedere

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Dimissioni online: come procedere

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Redazione Redazione 1 anno, 7 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #4809
    Redazione
    Redazione
    Amministratore del forum

    Dal 12 marzo 2016 è possibile dare le dimissioni online dal proprio posto di lavoro. Il Ministero del Lavoro ha pubblicato sul proprio sito web l’esempio pratico relativo alla nuova procedura di dimissioni volontarie e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

    La riforma fa parte del Jobs Act. L’iniziativa vuole combattere le “dimissioni in bianco”, una pratica molto diffusa che sino ad oggi ha penalizzato i lavoratori più deboli.

    Il lavoratore potrà scegliere tra due azioni:

    – spedire il modulo in maniera autonoma dal sito del Ministero del Lavoro. In questo caso è necessario munirsi del Pin INPS Dispositivo. Clicca (qui) per vedere il video tutorial per il cittadino lavoratore

    –  rivolgersi ad un soggetto abilitato (patronato, sindacato, ente bilaterale, commissioni di certificazione) che dovrà compilare i dati e spedirli al Ministero del Lavoro.

    Clicca (qui) per vedere il video tutorial soggetto abilitato.

    È disponibile un supporto per gli utenti e gli operatori. Per quesiti sull’utilizzo della procedura si può scrivere a dimissionivolontarie@lavoro.gov.it

    Chi non può fare le dimissioni online?

    Il Decreto Legislativo n.151/2015 esclude i lavoratori domestici, le risoluzioni consensuali raggiunte tramite accordi di conciliazione in sede stragiudiziale. Sono poi esclusi i genitori lavoratori nelle ipotesi indicate nell’articolo 55, comma 4 del Decreto Legislativo n.151/2001 che prevedono la convalida presso gli Uffici territoriali competenti. La circolare n.12/2016 specifica inoltre che non dovrà essere utilizzata la procedura nei casi di recesso durante il periodo di prova e per i rapporti di lavoro marittimo.

    La procedura riguarda solo i lavoratori privati e i rapporti di lavoro subordinato. L’interruzione anticipata del tirocinio non prevede la procedura di dimissioni telematiche.

    Se le dimissioni sono presentate prima del 12 marzo 2016 ma la cessazione del rapporto di lavoro avviene dopo quella data non è necessario utilizzare la procedura online.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.