Dove posso reclamare ciò che mi accade? Scusate il dilungamento

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Dove posso reclamare ciò che mi accade? Scusate il dilungamento

Tag: 

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 1 settimana, 6 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7544
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve ancora,

    il contratto in Stage o Tirocinio, non prevede il versamento di contributi, non prevede il pagamento delle ferie e neppure i permessi retribuiti; è un contratto finalizzato alla possibilità di inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro; è regolato da normative di carattere Regionale, l’ obbligo del datore di lavoro (La Cooperativa) è di attivare assicurazione INAIL e rispettare il percorso formativo attivato dalla Regione.

    Un saluto ancora, Gioia

  • #7528
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve starsky478,

    il contratto di tirocinio formativo è regolato dalla l. 148/2011 che indica la durata e la tipologia del tirocinio/stage.

    A seguito della sentenza n.287/2012 emanata dalla Corte Costituzionale che sancisce l’illegittimità dei tirocini/stage senza alcun compenso, è demandata alle Regioni la procedura per stabilire i compensi per l’utilizzo di tale strumento formativo. A tale scopo esiste a livello nazionale una pubblicazione ” Linee guida su stage e tirocini “. In tale linea guida è rientrato anche il riconoscimento di uno stipendio minimo per le attività svolte dagli stagisti/tirocinanti, e che non può essere svolto nessun lavoro a titolo gratuito, ed ha fissato una sanzione amministrativa da 1.000 a 6.000 euro per le aziende e imprese che si avvalgono di tirocinanti senza compenso.

    Il suo referente dovrebbe essere l’assistente sociale e il CPI, che l’hanno introdotta presso la Cooperativa, può attraverso loro farsi dare quanto le è dovuto.

    Saluti, Gioia

    • #7530

      starsky478
      Partecipante

      @Sindacato-Networkers.it : e se nel caso l’assistente sociale ad ogni mia richiesta, compresa quella del compenso o di ogni altra richiesta, dice che non è in grado di aiutarmi…e il CPI mi incita di continuare il percorso di tirocinio fino alla fine e di rivolgermi alla persona degli inserimenti lavorativi della cooperativa, che in questo caso, sotto nome di altra società (quindi non a nome della cooperativa sociale in questione) mi accredita i soldi sul conto corrente…mi rivolgo a codesta persona e mi cambia le carte in tavola…se il pagamento non arriva sul conto corrente, ho altre modalità e/o sedi dove rivolgermi? Poichè ho saputo che ai dipendenti della cooperativa i soldi sono arrivati a tutti…mentre a me non è arrivato nulla, com’è possibile?

      • #7537
        Sindacato-Networkers.it
        Sindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        a questo punto, se né l’assistente sociale, né il CPI le danno risposta, le consiglio di sentire un sindacato della città dove lavora e farsi assistere per denunciare nel modo più opportuno la sua situazione.

        Noi siamo della Uiltucs, se mi scrive la città dove lavora, potrò darle i riferimenti utili.

        Saluti,

        Mario

        • #7538

          starsky478
          Partecipante

          @Sindacato-Networkers.it : Grazie Signor Mario della risposta, io abito a Ferrara, ma cosa porterei dal sindacato? Visto che il tirocinio non è riconosciuto come un lavoratore dipendente, i soldi arrivano comunque finanziati dalla Regione Emilia Romagna e dal FSE, da quanto mi pare di aver capito, oltretutto non ho un contratto e buste paga, ma solo eventualmente una scheda individuale dove firmo la mia presenza giornaliera al bar, cosa potrei portare eventualmente come prova? Alla fine di tutto il percorso è possibile rivolgermi all’Ispettorato del Lavoro per avere i contributi che non mi sono stati pagati in 6 mesi? Grazie mille in anticipo per l’eventuale risposta.

          • #7539
            Sindacato-Networkers.it
            Sindacato-Networkers.it
            Amministratore del forum

            Diciamo che il sindacato può far da conciliatore, dato che in alcuni casi vengono firmati accordi sui tirocini proprio con le parti sociali.

            Tuttavia, come ha scritto lei e come previsto nell’articolo 14 delle “linee guida” che ha suggerito la mia collega precedentemente, anche l’Ispettorato del lavoro è chiamato a mettere in atto eventuali sanzioni in alcuni casi.

            In ultimo, le consiglio di mettersi in contatto con gli uffici tirocini della Regione Emilia-Romagna. Di seguito il link con tutte le informazioni di contatto: https://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/tirocini

            Ecco anche i contatti della Uiltucs Ferrara:
            Via Antonio Fortunato Oroboni, 42
            Telefono 0532/250800 – Fax 0532768301
            E-mail: ferrara@uiltucs.it

            Saluti,

            Mario

            • #7543

              starsky478
              Partecipante

              @Sindacato-Networkers.it : Grazie di nuovo Signor Mario, ho notato che oggi sono stato pagato, ma ne farò presente per la prossima volta…visto che queste persone possono trovare il coraggio di pagarmi nuovamente magari dopo Natale, e farmi passare un brutto Natale tra l’altro. Alla fine di tutto, vorrei poter chiedere i contributi, che mi sono stati negati in questi mesi…avendo fatto il tirocinio, e loro se ne “scampano” sempre in questa maniera, assumendo sempre tirocinanti…in modo da non pagare tasse e contributi. Oltretutto il bar non è pulito, quindi farò una segnalazione anche ai sanitari alla fine di tutto…visto che mi hanno trattato da stupido.

  • #7526

    starsky478
    Partecipante

    Salve,

    sto svolgendo un tirocinio della durata di 6 mesi in un bar gestito da una cooperativa sociale, intrapreso a inizio Luglio, avrebbe come data di fine percorso il 31 Dicembre.
    Questo “progetto” mi è stato dato, dopo diversi colloqui con l’assistente sociale e il CPI della mia zona, avendo reclamato insieme alla mia famiglia, che non riuscivamo ad affrontare economicamente le utenze domestiche.
    Il guadagno è di € 450 netti mensili, per 30 ore settimanali da svolgere nel bar, e mi è stato assegnato il tutor aziendale.
    L’ accredito dei 450 euro avviene entro il 20 del mese successivo tramite bonifico sul conto corrente, a cui ho dato alla persona referente degli inserimenti lavorativi della cooperativa.
    Oltre a trattarmi da sempre per handicappato, cosa che non sono…ma cerco sempre di sorvolare su questo, ben sapendo che se parlo hanno sempre la parola in più, dicendomi che il mio non è un lavoro, e che 450 euro per un tirocinio anche della mia durata è il massimo.
    Ma, tralasciando comunque gli atteggiamenti che hanno nei miei confronti, per non essere troppo prolisso, visto che ne avrei tante da dire, ora però non ho ricevuto sul conto corrente la retributività del mese di Ottobre, il che sospettato di questa iniziativa, contatto il referente della cooperativa, spiegando gentilmente che intendo essere pagato, mi cambia improvvisamente le carte in tavola, dicendomi che l’accredito può avvenire tra il 20 e il 30 del mese successivo, e non sempre è il 20.
    Questa cosa all’inizio non mi era stata detta, ma inizialmente ha detto che entro il 20 si è pagati…io aspetto il pagamento, poichè ho delle bollette arretrate scadute con sollecito da pagare, e onde evitare distacchi di utenze senza preavviso (cosa già accaduta fra l’altro), gli ho scritto che gentilmente potrei aspettare massimo 3 giorni.
    Ovviamente tutti quanti mi dicono di portare avanti fino alla fine il tirocinio, ma io faccio di testa mia, qua i soldi in casa servono, non posso permettermi di lavorare gratis alzandomi le 5 di mattina!
    Come posso agire nel caso non mi pagassero? Visto che nel tirocinio non sarei considerato un lavoratore con effettivo contratto? Grazie mille per le eventuali risposte.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.