INFORMAZIONI

Home Diritti del lavoro Domande frequenti INFORMAZIONI

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 7 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6509
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve fabio-brio,

    se deve dimostrare la giusta causa nelle sue dimissioni, le conviene rivolgersi ad una struttura sindacale che l’assista nel contenzioso. Tutto ciò serve a dimostrare la sua “giusta causa”e così, accedere al diritto alla disoccupazione. Noi siamo della Uil, se vuole dirci dove risiede e il CCNL a lei applicato, potremmo indirizzarla presso un ns. ufficio nella sua zona.

    Saluti, Gioia

  • #6507

    fabio-brio
    Partecipante

    anzittuto grazie 1000 per la risposta

    come potrei comportarmi nei confronti dell’azienda per i 2 mesi di lavoro in nero non retribuiti? potrei accordarmi per un pagamento al netto dello stipendio lordo mensile pattuito con il contratto? oppure c’è qualcos’altro da tenere conto?

    perche c’è anche la questione contributiva da tenere in considerazione, per gennaio e febbraio non ho versato tasse e/o contributi.

    grazie

  • #6506
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve fabio-brio,

    nel caso di un futuro contenzioso con l’azienda, le consiglio di fotocopiare l’assegno da lei ricevuto. Il valore dipende dalla responsabilità del titolare nella ragione sociale dell’azienda. Si ha diritto alla disoccupazione”Naspi” solo per licenziamento involontario o per dimissioni per giusta causa. Tra le cause di dimissioni per giusta causa c’è il mancato pagamento delle retribuzioni. (prolungato, 3/4 mesi)

    Spero di essere stata esaustiva, saluti

    Gioia

  • #6503

    fabio-brio
    Partecipante

    buongiorno

    volevo un aiuto da parte Vs in merito alla mia attuale situazione. dopo 10 anni di lavoro a tempo indeterminato nel dicembre 2017 ho dato le dimissioni presso l’azienda di cui sopra. da gennaio 2018 ho iniziato a lavorare presso una nuova azienda con contratto a tempo indeterminato ma con n°3 mesi di prova. il nuovo contratto da me firmato in ottobre 2017 riporta come decorrenza gennaio 2018 ma effettivamente risulto assunto presso quest’ultima in data 20 febbraio 2018. praticamente ho iniziato a lavorare dal 02/01/2018 ma assunto regolarmente dal 20 febbraio 2018 quindi ho fatto 2 mesi di lavoro in nero. ho chiesto al datore di lavoro come mai è successo quanto sopra e si è giustificato con un semplice “mi sono dimenticato”. allo stato attuale la mia volontà di rimanere alle dipendenze di questa azienda è nulla e mi chiedevo come fare per tutelarmi. oltretutto non ho ricevuto lo stipendio, ma solo un assegno con cifra “X” che non riportava nè il timbro aziendale nè il nome dell’azienda… ma solamente il nome e cognome del titolare. che valore ha quest’assegno? il cedolino della busta paga non mi è mai stato consegnato, idem il modello LAV. io vorrei ricorrere alla disoccupazione per tutelarmi, visto che servirà del tempo prima di trovare un nuovo posto di lavoro serio e affidabile. come posso comportarmi con l’azienda? quali condizioni devo rispettare per avere diritto alla disoccupazione? grazie per la risposta

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.