30 Novembre 2020

W3Schools

Inquadramento del lavoratore dopo la laurea

Home Diritti del lavoro Leggi-CCNL-Sentenze Inquadramento del lavoratore dopo la laurea

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #7976
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Buongiorno,

      in linea generale il titolo di studio non influisce sul livello di inquadramento contrattuale. In passato, se ricordo bene, c’era una normativa contrattuale, proprio dei metalmeccanici, che faceva qualche distinguo. Oggi forse questo è demandato alla contrattazione aziendale.

      Ma prenda queste informazioni con le pinze perché mi occupo principalmente di lavoratori che fanno capo a contratti collettivi diversi.

      Sulla seconda domanda, la risposta è sì. Salvo rinnovo delle condizioni contrattuali individuali. Forse per i quadri, se cambia contratto collettivo di riferimento, potrebbe non essere più valido ma deve farlo scrivere espressamente nel contratto individuale che il superminimo non sarà assorbibile.

      Le consiglio comunque di sentire i colleghi della Uilm per valutare bene il suo caso con il contratto collettivo, le buste paga e la lettera di assunzione alla mano.

      Ecco il sito web con i riferimenti territoriali: http://www.uilmnazionale.it/chi-siamo/contatti-territoriali/

      Saluti,

      Mario

      • #7978
        AvatarMARILENA PIGNANELLI
        Partecipante

        Grazie infinite, mi ha tolto un dubbio enorme.

        Vedrò cosa posso fare.

        Sicuramente, conseguita la laurea, chiederò al datore di lavoro la cortesia di rivedere la proposta, magari andrà bene.

         

        Grazie ancora

        Gentilissimo

    • #7974
      AvatarMARILENA PIGNANELLI
      Partecipante

      Salve.

      Lavoro come disegnatore meccanico in una piccola azienda, con  un contratto a tempo indeterminato, al livello 4 del C.C.N.L. per i dipendenti da aziende del settore Metalmeccanici Piccola Industria- Confapi, dal momento che non ho ancora conseguito le laurea in Ing. meccanica e possiedo una licenza liceale scientifica, dunque non un diploma di perito meccanico.

      Lavoro nel settore meccanico come disegnatore dal 2014 e nel tempo libero studio, allo scopo di conseguire la laurea.

      Mi chiedevo se, una volta conseguita la laurea in Ingegneria meccanica, l’ azienda sia tenuta a tenerne conto e/o se c è qualcosa che io possa fare affinché ciò avvenga.

      Nel contratto di assunzione è anche menzionata la dicitura “il trattamento economico netto … comprende un superminimo riassorbibile considerato come anticipazione dei futuri aumenti contrattuali a qualsiasi titolo erogati”.

      Vuol dire che prenderei sempre la stessa cifra anche se arrivassi al livello quadro?

       

      Grazie infinite

      Saluti

      Marilena

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.