Licenziamento e gravidanza

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento e gravidanza

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Articoli
    • #8121
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Buongiorno,

      la legge sulla maternità prevede una tutela sin dall’inizio dello stato di gravidanza.

      Può astenersi dal lavoro a partire da due mesi dalla data presunta del parto e sino a tre mesi dopo. In caso di lavori pericolosi, anche sin da subito ma vanno considerati caso per caso e con la certificazione medica a supporto.

      Di conseguenza, le sarà pagato il congedo di maternità.

      Tuttavia, se si è di fronte a un caso di totale cessazione dell’attività, il licenziamento può essere legittimo.

      Consideri comunque che avrà ugualmente l’indennità di maternità.

      Le consiglio infine di sentire comunque i colleghi della UILTuCS presenti nella città dove lavora per farsi assistere sia dal punto di vista sindacale, sia per quanto riguarda la richiesta e la gestione dell’indennità di maternità.

      Se vuole, mi scriva la città in cui vive e le fornirò i riferimenti utili. In alternativa, può cliccare sulla sua regione di residenza presente sulla mappa blu dell’Italia che trova in questa pagina.

      Cordiali saluti,

      Mario

    • #8114
      Antonio
      Partecipante

      Salve, sono Maria e sono una commessa dipendente a tempo indeterminato di un negozio all’interno di un centro commerciale. Dall’azienda ci hanno comunicato che in data 07/06/2019 il negozio chiuderà e che noi dipendenti saremo licenziate. Io per ora non ho ricevuto ancora alcuna comunicazione scritta, e per di più ho scoperto di essere in attesa da due settimane. Cosa bisogna fare in questi casi? Come devo comportarmi? Io voglio comunque continuare ad andare a lavoro fino alla fine. In attesa di risposta vi auguro buona giornata.

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.