Licenziamento in periodo di prova per ingiusta causa?

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento in periodo di prova per ingiusta causa?

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7045
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Melissa,

    sulla prima domanda: sì, nel periodo di prova sia il lavoratore, sia il datore di lavoro possono chiudere il rapporto di lavoro in qualsiasi momento, senza preavviso e con diritto al Trattamento di fine rapporto e ai delle mensilità supplementari e delle ferie.

    Sulla seconda domanda: in genere, rischi una violazione del marchio che avviene in questi casi:
    – Una persona usa il marchio di un titolare del marchio (o un marchio simile) senza autorizzazione
    – L’uso di questa persona è a carattere commerciale, ovvero avviene in relazione alla vendita o alla promozione di beni o servizi
    – L’uso potrebbe confondere i clienti in relazione a fonte, approvazione o affiliazione dei beni o servizi della persona in questione.

    Quindi, ti consiglierei di nominare amministratrice della pagina la tua ex datrice di lavoro e cancellarti come amministratrice.

    Considera anche che potresti incorrere nella violazione di dati personali che, alla luce della nuova legge europea sulla gestione dei dati, prevede delle sanzioni anche per gli amministratori delle pagine Facebook.

    Spero di essere stato di aiuto.

    Cordiali saluti,

    Mario

  • #7038

    Melissa
    Partecipante

    Salve .. grazie per la vostra disponibilità.

    Io avrei due domande piuttosto importanti ..

    Io sono stata licenziata in periodo di prova , per aver portato una scatolina contenente un cucciolo di uccellino tenuto in un angolo del locale (MAI dietro il bancone ) al quale ho dato da bere 3 volte in un pomeriggio (solo perché con me c’era una seconda persona , non ho dunque lasciato bar né lavoro incustoditi ) .. L’operazione di abbeveramento è avvenuta tra le mie mani , 2 volte fuori dal locale , la terza volta in un angolo del locale (poiché fuori infuriava la tempesta ) ..

    La domanda è .. è da considerarsi un licenziamento legittimo ?

     

    La seconda questione riguarda una pagina facebook che io ho creato un paio di mesi fa’ in accordo con la titolare. Si tratta di una Pagina Blogger alla quale ho lavorato notte e giorno .. La titolare è registrata come moderatore , mentre io , avendola creata , ne sono amministratore.

    Ora vorrei cancellarla così che lei possa crearne una sua .. lei invece pretende che io gliela lasci cancellandomi da essa , e minaccia di “andare per vie legali” nel caso in cui io decidessi di cancellarla ..

    La domanda è : può veramente denunciarmi se cancello una pagina Blogger di facebook creata da me  (e della quale lei figura come moderatrice) avente il nome della sua attività e creata per pubblicizzare la stessa ?

     

    Grazie in anticipo per tutto .. rimango in attesa di una vostra gentile risposta.

     

    Melissa.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.