Licenziamento per cause giuste

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento per cause giuste

Visualizzazione 12 filoni di risposte
  • Autore
    Articoli
    • #6072
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve jack,

      mi spiace, ma a meno che lei non abbia richiesto delle specifiche nel suo contratto di assunzione o non dimostri un declassamento di mansioni nel lavoro che si appresta a fare, non vedo altre soluzioni.

      Saluti ancora, Gioia

    • #6063
      AvatarJack
      Partecipante

      Grazie per la risposta Gioia.

      Mi ritrovo in quello che dice. Tuttavia casi come questi sono un po’ delle forzature a mio parere. Firmo un contratto a tempo indeterminato accordandomi per lavorare ad un determinato progetto, da un determinato cliente, in una determinata sede. E dopo meno di un anno o accetto il nuovo pacchetto progetto+cliente+sede che il mio datore di lavoro mi propone, o sono costretto a dimettermi senza aver diritto a disoccupazione, tutele crescenti ecc. A questo punto tanto vale un contratto a tempo determinato. Grazie

       

    • #6038
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve Jack,

      da quanto lei dice, l’azienda fa manutenzione e/o programmazione, con i propri dipendenti presso altre aziende. Bisognerebbe leggere la sua lettera di assunzione per dare risposta corretta, ma penso che non ci siano i presupposti per dimissioni per giusta causa. Il ccnl dei metalmeccanici prevede in alcuni casi degli incentivi (diarie) per spostamenti, missioni e/o trasferte.

      Lei può chiedere un aumento legato ad eventuale disagio o aumento costi per raggiungere il cliente, l’azienda non è obbligata a darli se non si dimostra che è una missione o trasferta del lavoratore (lei). Non ho capito qual’è il suo inquadramento contrattuale.

      Spero di essere stata utile, saluti

      Gioia

    • #6037
      AvatarJack
      Partecipante

      Gentilissimi,

      sono un informatico con contratto metalmeccanico. Sono assunto a tempo indeterminato (tutele crescenti) da meno di un anno da una piccola azienda di informatica, ma lavoro come consulente presso il cliente (grande s.p.a.) il 100% del tempo.

      Mi è stato comunicato che entro un mese non lavorerò più presso il cliente, il quale per motivi di budget non richiede più la mia presenza. La mia azienda si sta adoperando per trovarmi un altro cliente presso cui prestare servizio. Le alternative che mi hanno proposto fin’ora non sono soddisfacenti per quanto riguarda la mansione e/o la sede.

      Al di là della mia situazione personale, vorrei capire:

      1) può essere una giusta causa se venissi spostato su un cliente differente (quindi sede differente) e/o su una mansione differente. Il dubbio nasce dal fatto che non è l’azienda che mi assume a spostarsi ma solo il cliente.

      2) nel caso in cui fossimo tutti d’accordo sul mio spostamento su altro cliente, la natura del contratto, lo stipendio, le indennità di trasferta ecc. possono/devono essere ridiscusse?

      Grazie mille

    • #5530
      Avatarlira75
      Partecipante

      Pero’ se volessi licenziarmi io, quanto tempo di preavviso devo dare? In questo periodo di preavviso..posso usarlo per far fuori tutte le ferie?

      quando si va incontro a penali e in cisa consistono?

      • #5531
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Lira75,

        l’articolo 241 del CCNL Commercio prevede 15 giorni di calendario di preavviso per le dimissioni (tramite raccomandata con ricevuta di ritorno) per i lavoratori al IV livello fino a 5 anni di servizio, 20 giorni da 5 a 10 anni, 30 giorni oltre i 10 anni.

        Qualora non dovesse comunicare il preavviso, le sarà trattenuta la retribuzione rispetto ai giorni succitati, con i ratei di tredicesima e quattordicesima inclusa.

        Tuttavia, il datore di lavoro può rinunciare al preavviso, su richiesta del lavoratore. In questo caso, il rapporto di lavoro finisce subito.

        No, le ferie sospendono il decorso dei giorni di preavviso e spostano di tanti giorni in avanti il preavviso quanti giorni di ferie vengono goduti.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5523
      Avatarlira75
      Partecipante

      Buongiorno,

      lavoro in un azieda del settore Commercio, terziario, Confcommercio con contratto tempo indeterminato, impiegato  4 livello.

      la politica aziendale dell ultimo periodo mi ha tolto la mansione di impiegata back office commerciale senza indicarmi la nuova mansione.

      tuttavia anche l ambiente lavorativo tra colleghi si e’ fatto molto teso.

      dato che ho avuto problemi di salute e ho fatto un mese di mutua per riprendermi temo al rientro di trovarmi qualche sorpresa.

      al rientro come posso comportarmi? Quale ambiente lavorativo potrebbe essersi creato?

      nel caso volessi licenziarmi a queli condizioni mi devo sottomettere? In quale caso posso avere la disoccupazione?

       

       

      • #5524
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno Lira75,

        certo, la sua non è situazione piacevole.

        Per capire quali cambiamenti ci sono stati e che ambiente ci sia a lavoro, può provare a sentire i suoi colleghi. Anche se credo che una percezione più o meno reale potrà averla solo quando rientrerà a lavoro.

        Per quanto riguarda le disoccupazione, i requisiti per accedere alla Naspi sono i seguenti:

        – Deve perdere il lavoro in maniera involontaria (quindi deve essere licenziata dal suo datore di lavoro e non deve dimettersi, salvo per giusta causa);

        – Deve risultare disoccupata;

        – Deve far valere nei 4 anni precedenti almeno 13 settimane di contribuzione;

        – Deve avere 30 giorni di lavoro effettivo negli ultimi 12 mesi.

        Queste sono le indicazioni generali. Per ulteriori approfondimenti, può anche visitare il sito dell’INPS: https://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=11316

        Spero di essere stato d’aiuto e resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.

        Buona giornata,

        Mario

    • #5455
      Avatarasjamandara
      Partecipante

      Se ricevo una lettera di licenziamento in data 1/02 con termine al 20/02, cosa succede se trovando un altro lavoro vado via prima del 20? Cosa succede per la disoccupazione?

      • #5456
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno asjamandara,

        alla prima domanda avevo risposto nel post precedente.

        Per quanto riguarda la disoccupazione, ne ha diritto dato che nel suo caso siamo di fronte a uno stato di disoccupazione involontaria.

        Può consultare la pagina web dell’INPS relativa alla Naspi che le indico di seguito: https://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=11316

        Qui può trovare tutte le informazioni su cosa le spetta, quando spetta l’indennità di disoccupazione e come fare domanda.

        Spero di essere stato d’aiuto.

        Resto a disposizione per ulteriori richieste e le auguro una buona giornata,

        Mario

    • #5451
      Avatarasjamandara
      Partecipante

      Se ricevo una lettera di licenziamento in data 1/02 con termine al 20/02, cosa succede se trovando un altro lavoro vado via prima del 20?

      • #5454
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buonasera,

        le sarà trattenuta dall’ultima busta paga la parte di indennità di preavviso per i giorni che mancherà.

        Spero di essere stato d’aiuto.

        Cordialmente,

        Mario

    • #5292
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Salve Riccardo74,

       

      Si, lei può dare le dimissioni per “giusta causa” e senza preavviso.

      L’Inps riconosce il pagamento della disoccuoazione “Naspi” nel caso in cui il lavoratore non riceva lo stipendio da 2 o più mensilità (non superi le 3/4).

      Per il riconoscimento da parte dell’Inps dello stato di lavoratore che si è dimesso involontariamente, bisogna allegare alla domanda di disoccupazione Naspi tutto quanto in precedenza fatto per richiedere al datore di lavoro il pagamento di quanto dovuto tipo:

      solleciti di pagamento, esposti, decreti ingiuntivi;

      Tutta la documentazione in tal senso, và allegata alla domanda di disoccupazione.

      Le consiglio di farsi assistere da struttura sindacale nel suo territorio, prima di presentare dimissioni. Noi siamo della Uil, se ci dice in quale città risiede potremmo indirizzarla ad una ns. struttura nella sua città.

       

      Saluti, Gioia

    • #5287
      AvatarRiccardo74
      Partecipante

      Salve io sono un metalmeccanico a tempo indeterminato settore industria. La mia azienda paga sempre in ritardo , ad oggi devo ancora percepire il mese di settembre , che posso fare ? Sono stanco di questa situazione. Posso licenziarmi per giusta causa?

    • #5286
      AvatarRiccardo74
      Partecipante

      salve

    • #5091
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Buongiorno Taitich,

      vista la sua situazione e la sua richiesta, credo sia più che opportuno rivolgersi a una struttura sindacale della città dove lavora per farsi assistere e valutare, con documenti e prove alla mano, la possibilità di fare una vertenza sindacale/legale.

      Se mi scrive dove lavora, le posso fornire indicazioni dell’ufficio sindacale più vicino a lei.

      Distinti saluti,

      Mario

    • #5088
      Avatartaitich1
      Partecipante

      ciao a tutti lavoro in una azienda di metalmeccanica da 3 anni con contratto a tempo indeteminato dove la mia mansione era da operaio sbavature che poi nell’andare e diventato

       

      controllo pezzi sbavati a percentuale

      uso muletto

      sbavatore

      ho portato molta pazienza ma alla fine ho capito solo che se ne stanno approfittando di me senza ottenere nulla nel cambio anche perche ricevevo lo stesso stipendio dei altri che sbavavano solo .

      Nonostante facessi tanto e ogni mio secondo di lavoro era sul timer dove ogni volta dovevo cliccare per poi scrivere a fine giornata sulla carta le ore di lavoro e ore di controllo .

      essendo che fare ben tre cose non e facile in più tenere in mente il timer e tutto il resto ogni cosa era colpa mia nonostante ilio impegno anche perche se non facevo bene le cose dopo nemmeno 1 mese mi avrebbero fatto lavorare come gli altri.

      Essendo che ne sono proprio stressato e prendo anche delle medicine per stare calmo ho pensato proprio di andarmene via anche perche quando si viene sfruttati per delle capacita e poi non si e nemmeno grati non ne vale la pena .

      Per poi sentirsi dire dal capo che sei scemo ce mi chiedo si può dire così a una persona nonostante faccia tanto …e quando li ho detto voglio licenziarmi mi dice che io gli avrei messo nel c… mah secondo me e stato lui fino ad ora ..

      la mia domanda era quindi potrei licenziarmi per causa giusta per poi avere la disoccupazione e magari un risarcimento morale e fisico .

Visualizzazione 12 filoni di risposte
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.