Licenziamento per giusta causa/coronavirus

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento per giusta causa/coronavirus

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #9119
      Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Buongiorno,

      no, l’apprendistato non è compreso nel blocco dei licenziamenti individuali previsti dall’articolo 46 del cosiddetto decreto Cura Italia.

      Inoltre, se ho capito bene, essendo nel periodo di prova, il rapporto di apprendistato, così come un qualsiasi rapporto di lavoro subordinato, può essere sciolto da ambo le parti.

      Certo, potrebbe provare a impugnare questo tipo di licenziamento richiedendo una diversa risoluzione del rapporto di lavoro.

      Ma per fare questo le consiglio di sentire l’ufficio vertenze di un sindacato presente nella città/provincia dove ha lavorato.

      Se mi scrive la città/provincia sarò lieto di darle i nostri riferimenti utili. Oppure può trovarli cliccando sulla mappa blu dell’Italia che trova in questa pagina.

      Saluti,

      Mario

    • #9115
      AvatarVirgi
      Partecipante

      Buonasera,

      lavoro presso uno studio notarile, con un contratto di apprendistato e sono al secondo mese di prova. Nonostante il titolare sia soddisfatto del mio lavoro, oggi mi è stato detto che a causa del coronavirus mi avrebbe lasciata a casa. Nella lettera di licenziamento, compare la motivazione “Per giusta causa”. Ora, io so che il licenziamento per giusta causa implica una motivazione disciplinare, particolarmente grave. So inoltre, che per coronavirus, non si può licenziare.
      Hanno adottato il “giusta causa” perchè era l’unica strada per potermi lasciare a casa? è corretto?

      Al di là del licenziamento ingiusto, ciò che mi preoccupa sono le ripercussioni di un licenziamento disciplinare di questo genere. Non ne conosco le conseguenze, ma futuri datori di lavoro potrebbero interrogarsi in merito all’ipotetico comportamento che ha portato al licenziamento? Comporterebbe addirittura l’esclusione a eventuali concorsi pubblici?
      Io ovviamente non ho commesso nulla di grave, il motivo della fine del rapporto, ripeto, è la situazione di crisi dettata dall’epidemia (e pensavo che il Decreto di Conte ci tutelasse).

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.