Licenziamento per scarso rendimento?

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento per scarso rendimento?

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 6 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #5675
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve France_horse,

     

    come già detto nella precedente risposta, per effettuare la chiusura anticipata di un contratto a termine, bisogna effettuare tale procedura alla DDL (ex Uff. Provinciale del lavoro).

    Lei si può rivolgere per ulteriore assistenza al seguente indirizzo:

    Uilcom, Via Campanini, 7 – Milano. – Tel.: 02 671102601

    Li contatti per eventuale appuntamento, un saluto

     

    Gioia

  • #5671

    France_horse
    Partecipante

    Solo un ulteriore chiarimento: le nuove norme del Jobs Act a tutele crescenti riugardano i contratti a tempo indeterminato, mentre per chi ha un determinato non è così facile licenziare o sbaglio?

  • #5670

    France_horse
    Partecipante

    Grazie, città di Milano.

  • #5669
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve France_horse,

     

    ulteriori informazioni che possiamo darle sono:

    1) se lei è assunto dall’agenzia interinale sarà la stessa agenzia che la dovrà licenziare.

    2) la modifica di legge intervenuta sullo “Statuto dei lavoratori” modifica i criteri  di tutela dei lavoratori dipendenti.

    3) il contratto a tempo determinato può essere rescisso solo attraverso un accordo alla DDL (ex Uff. Prov. del lavoro), a quel tavolo ci può anche essere una integrazione economica.

    Come già suggerito dal mio collega lei non si deve dimettere e nel momento in cui dovesse ricevere la lettera di licenziamento, si deve immediatamente rivolgere ad una struttura sindacale. L’agenzia interinale potrebbe anche suggerirle un lavoro con altra azienda.

    Noi siamo della Uil se vuole dirci dove risiede possiamo indicarle un ns. ufficio presso la sua città.

     

    Saluti, Gioia

     

  • #5668

    France_horse
    Partecipante

    Grazie.

     

    Non credo che possano fare leva sul giustificato motivo oggettivo perchè non è verificata nessuna di queste circostanze. Avrò un incontro con l’agenzia del lavoro per vedere il da farsi ma voglio essere preparato sui miei diritti.

    Non voglio essere spinto  a licenziarmi perchè non mi converrebbe ma da quello che ho capito non possono neanche mandarmi via loro molto facilmente. Cosa potrà quindi succedere? Proveranno a ricollocarmi da qualche altra parte? Mi offrirano dei soldi per dare le dimissioni?

  • #5667
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno France_horse,

    visto che non è in prova (secondo il CCNL telecomunicazioni, i lavoratori a tempo determinato hanno solo 20 giorni di prova), l’azienda deve comunicarle con preavviso (2 mesi, nel suo caso, sempre secondo il CCNL Telecomunicazioni) il licenziamento. Se l’azienda non lo fa, deve pagarle un’indennità di mancato preavviso pari all’importo della retribuzione per il periodo di mancato preavviso.

    Il licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo oggettivo solitamente si basa sulla mancata fiducia da parte del datore di lavoro nei confronti del dipendente a seguito di atti gravi tipo furto nei luoghi di lavoro, assenze ingiustificate, molestie sessuali, ecc.

    La gravità è l’elemento di discriminazione tra il primo e il secondo caso di licenziamento suddetto.

    Per avere anche l’indennità di disoccupazione, deve essere licenziato. Così potrà richiedere la Naspi all’INPS. Mentre con l’ultima busta paga le sarà dato quanto dovuto in fase di liquidazione.

    Cordialmente,

    Mario

  • #5662

    France_horse
    Partecipante

    Gentilissimi membri del forum,

    scrivo qui per avere un vostro parere circa una situazione che sto vivendo, purtroppo non particolarmente piacevole.

    Sono assunto a tempo determinato da una grande azienda (CCNL 6° livello telecomunicazioni). Le mie performance non sono state molto buone negli ultimi mesi perchè ho avuto qualche difficoltà di adattamento e ad entrare nel ritmo del lavoro.

    Sono assunto tramite agenzia interinale, ovvero è l’agenzia stessa che mi paga e non l’azienda.

    Il mio capo aveva in passato fatto qualche rimostranza minacciando che in caso di mancato miglioramento ci sarebbero state delle conseguenze nei miei confronti.

    ieri l’agenzia mi ha chiamento dichiarando che l’azienda non è soddisfatta di me e cercando di trovare un “accordo”. L’accordo sarebbe per loro che io dia le dimissioni, ma io ho spiegato che voglio provare a rimanere ancora e cercaredi migliorare (sono assunto da solo tre mesi). La ragazza dell’agenzia ha accennato al fatto che l’azienda potrebbe intraprendere delle “azioni” nei miei confronti.

    Ora, la domanda è: si può licenziare una persona se le sue performance non sono buone? Cercando su internet ho letto che i contratti a tempo determinato possono essere interrotti solo per giusta causa. In caso positivo posso tutelarmi in qualche modo, avere qualche buonuscita ecc?

    Grazie.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.