Minacce dal datore di lavoro dopo richiesta differenze retributive

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Leggi-CCNL-Sentenze Minacce dal datore di lavoro dopo richiesta differenze retributive

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Luca81 5 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6697

    Luca81
    Partecipante

    Buongiorno Sig Mario, grazie,

     

  • #6687
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dario,

    se l’azienda applica un contratto collettivo nazionale (se per contratto di lavoro nel suo post intende il CCNL), si deve adeguare al rinnovo contrattuale firmato da sindacati e associazioni datoriali di categoria.

    La minaccia va dimostrata ma viste le condizioni mi sembra difficile dimostrarla, salvo che ha qualche documento scritto a sostegno. Altrimenti, è la sua parola contro quella del suo datore di lavoro.

    Per cercare di risolvere il problema può affidarsi a un ufficio vertenze di un sindacato della sua categoria o a un avvocato del lavoro. Può chiedere una conciliazione anche all’ispettorato territoriale del lavoro che svolge anche questa funzione.

    Se mi scrive il CCNL che le applicano e la città dove lavora, posso indicarle un ufficio a lei più vicino.

    Saluti,

    Mario

  • #6678

    Luca81
    Partecipante

    Buonasera, sono Dario, un grande grazie per l’aiuto che ci fornite, vado subito al problema,

    Mi sono accorto che da un anno circa il contratto di lavoro citato sulla lettera di assunzione, scaduto da anni è stato rinnovato, in azienda non esiste sindacato, una mattina andai presso l’ufficio del datore di lavoro per chiedere il perchè, lui gridando mi disse che se non mi conveniva avrei potuto lasciare l’azienda andando quanto prima da un avvocato,

    da allora non mi rivolge più la parola, si può considerare una minaccia ?

    Come provarlo visto che non c’era nessuno ?

    Per legge credete sia giusto che l’azienda continui a seguire il contratto citato sulla lettera di assunzione ?

    Devo ritirare e firmare la prossima busta paga ?

    Come risolvere il caso in maniera bonaria ?

    Esiste un metodo per una conciliazione all’ufficio del lavoro ?

    Grazie . .Dario.

     

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.