Non so cosa fare,situazione comica, \"anarchia\"contratto di lavoro\"

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Non so cosa fare,situazione comica, \"anarchia\"contratto di lavoro\"

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7085
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Ecco i contatti della UILTuCS Lecce:
    Via Lodi, 72 – 73100
    Tel. 0832317223 – 0832457156 Fax 0832312437
    E-mail: lecce@uiltucs.it

    Dovrebbe avere anche o in sostituzione della lettera di assunzione il modello Unilav consegnato e protocollato all’ufficio per l’impiego.

    Spero di essere stato di aiuto.

    Cordialmente,

    Mario

  • #7083

    Gambler12
    Partecipante

    Grazie Mario, la mia città è Gallipoli, provincia di lecce.
    Per la busta paga devo aspettare l’8 agosto e per quanto riguardo il contratto di assunzione non ce l’ho, non mi è stato dato, in realtà non sapevo  nemmeno che esistesse…

  • #7078
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Gambler12,

    grazie invece per aver raccontato tutti questi dettagli che rendono il quadro più chiaro.

    Lei doveva avere il contratto firmato subito, come è stato per gli altri suoi colleghi.

    Dato che ha già provato a mediare con il suo datore di lavoro, il mio consiglio è di rivolgersi subito a un nostro ufficio UILTuCS della città dove lavora e farsi assistere per farsi riconoscere ciò che le spetta.

    Porti pure la lettera di assunzione e le buste paga, così da poter valutare bene il suo caso.

    Consideri comunque che per il lavoro nero bisogna avere dei testimoni (l’ideale sarebbe dei suoi colleghi di lavoro), e a supporto anche dei documenti, che garantiscano che lei abbia lavorato nei primi 3 giorni di giugno.

    Può trovare i contatti di un nostro ufficio della città dove lavora o della città più vicina a lei consultando la mappa blu dell’Italia che trova qui nel sito.

    In alternativa, mi scriva la città dove lavora e sarò pronto a indicarle i riferimenti utili.

    Resto a disposizione e le auguro una buona giornata,

    Mario

  • #7077

    Gambler12
    Partecipante

    Ciao a tutti gente, mi  sono ritrovato in una situazione dove non so bene come agire e spero che voi possiate aiutarmi per venirne a capo.
    Lavoro   in un ristorante dal 28  giugno e il 29 luglio   ilmio titolare  mi ha  inviato una nota vocale dicendomi di stare a casa per 3/4 giorni  perchè c’è “poco lavoro” e mi ha detto che mi avrebbe richiamato lui quando ci sarebbe stato “piu lavoro”.
    Ora, tralasciando il fatto della quantità di lavoro che c’è,  (abbiamo lavorato  facendo abbastanza gente fino   a circa il 25 luglio, “la poca gente” c’è stata solamente negli ultimi giorni), considerando che ho un contratto a tempo determinato fino al 31 ottobre ( contratto tra l’altro dove le ore di lavoro non rispettano le ore effettive… Sono assicurato 3 ore ma ne lavoro 6/7/8 , dipende dalla giornata), tralasciando anche il fatto della “parola” data ( a inizio lavoro mi disse che mi avrebbe tenuto tutto l’anno, che dopo 2 anni che lavoro con lui sarei diventato il miglior cameriere della città ecc…) con quale diritto lui mi lascia a casa 4 giorni (  sempre che non diventino di piu) osando pure dire che  i giorni che non lavoro non me li DEVE pagare?!

    Come dovrei comportarmi secondo voi in questa situazione? non so proprio cosa fare perchè è la prima volta che mi trovo in una situazione del genere ed è anche la prima volta che non lavoro in nero ( ho 24 anni).

    Altri dettagli…
    i primi 3 giorni di giugno ho lavorato in nero, sono stato assicurato i primi giorni di  luglio. Quando è venuto il commercialista per farmi firmare il contratto, al contrario degli altri dipendenti, il contratto non mi è stato consegnato. Il commercialista mi ha detto ” che prima di consegnarmelo doveva firmare l’altro socio ( sono due soci).
    Dopo una settimana chiedo il contratto al mio capo e se ne esce dicendomi qualcosa tipo “Ma tu vuoi tutto subito, sei attaccato ai soldi, il contratto si da alla prima busta paga” ( che   sarebbe l’8 agosto). Quando gli ho detto che però ho visto tutti gli altri andarsene con il contratto  dopo la firma mi ha detto ” Si ma tutti gli altri hanno iniziato a lavorare dopo di te” (cosa non vera  perchè un’altra cameriera ha iniziato a lavorare giorno dopo e aveva già il contratto in mano dopo la firma)

    Scusate se sono stato  forse un po’ prolisso, ma vorrei  avere dei consigli su come agire. Ho bisogno di questo lavoro ma se la situazione non si risolvere vorrei  anche sapere se dovessi avere un rimborso economico nel caso  il contratto non venga rispettato ( come sembra già non esserlo).

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.