24 Novembre 2020

W3Schools

Piano ferie annullato dall’azienda

Home Diritti del lavoro Ferie Piano ferie annullato dall’azienda

Visualizzazione 2 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #9415
      Avatarpupet86
      Partecipante

      Buonasera,

      sono dipendente presso un negozio di calzature e accessori con mansione di addetta alle vendite con CCNL commercio di 4° livello a tempo indeterminato.

      Vorrei un vostro parere sul comportamento che sta tenendo la mia azienda in questo momento.
      A gennaio è stato deciso il piano ferie annuale, con due settimane scelte da noi dipendenti e due dall’azienda e all’inizio di febbraio è stato mandato dalla sede il definitivo planning ad ogni negozio.
      Qualche giorno fa è arrivata una mail dalla sede che il suddetto piano ferie è stato annullato e per il momento non si parla di riprogrammazione quindi si presuppone che fino a dicembre nessuno possa andare in ferie.
      Tutto questo è regolare? Non ho nemmeno diritto a fare le due settimane che mi spettano da scegliere? In più io ho anche già prenotato e pagato le ferie di agosto e vorrei sapere se nel caso in cui l’agenzia di viaggi non mi rimborsasse quanto già pagato sia compito della mia azienda risarcirmi.
      Grazie in anticipo

      • #9421
        Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
        Amministratore del forum

        Buongiorno,

        diciamo in generale che le ferie vengono disposte dal datore di lavoro, sentiti i bisogni dei lavoratori. Se vengono fatte delle modifiche unilaterali, andrebbero date con un congruo anticipo, così da evitare problemi come quelli che ha scritto nel suo post.

        Ora, qualora dovesse avere un danno economico, andrebbe impugnata la decisione del suo datore di lavoro per avere un risarcimento economico.

        Tuttavia, le consiglio di andare per gradi, cioè provi a capire se l’agenzia le rimborsa le spese per le sue vacanze; se così non fosse, lo faccia presente al suo datore di lavoro e provi a trovare un accordo; se non vuole sentire parlare di rimborso o di ripristinare il suo periodo di ferie, le consiglio di contattare i nostri colleghi della UILTuCS presenti nella città/provincia dove lavora e valutare un’azione sindacale e/o vertenziale nei confronti del datore di lavoro.

        Se mi scrive in quale città lavora, le giro i contatti di un nostro ufficio più vicino a lei.

        In alternativa, può trovare i riferimenti cliccando sulla mappa blu dell’Italia presente in questa pagina.

        Cordialità,

        Mario

        • #9425
          Avatarpupet86
          Partecipante

          Buonasera e grazie per la pronta risposta.

          Prima di richiedere un risarcimento all’azienda sto tentando di capire se posso avere un rimborso direttamente dalla compagnia aerea.

          Quindi l’azienda è libera di non farmi fare nemmeno una settimana di ferie in un anno se non lo ritiene opportuno? Questa cosa mi sembra assurda.

          A prescindere dal fatto di aver già programmato il viaggio penso che le ferie rientrino nei diritti dei lavoratori, almeno due settimane l’anno.

          • #9426
            Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
            Amministratore del forum

            Buongiorno,

            forse mi sono spiegato male e chiedo scusa.

            Certo che ha diritto alle ferie durante l’anno. Da Ccnl Commercio si matura un periodo di ferie equivalente a 26 giorni lavorativi. Per legge, come lei giustamente accennava sopra, deve fare almeno un periodo di 2 settimane continuative e il resto secondo quanto previsto da contrattazione.

            Nel post precedente mi riferivo alla gestione del periodo di godimento delle ferie che va definito tra le parti, anche se il datore di lavoro ha l’ultima parola, sentiti i bisogni dei lavoratori.

            Saluti,

            Mario

            • #9429
              Avatarpupet86
              Partecipante

              Buongiorno,

              grazie per il chiarimento, mi sembrava strano infatti che le ferie potessero essere revocate con leggerezza!

              Quindi, ricapitolando, la mia azienda sta facendo una cosa non prevista dalla legge.

              Sarei stata d’accordo su uno slittamento o una riprogrammazione ma qui si sta parlando di non far fare le ferie a nessuno fino alla fine dell’anno. Nel mio caso specifico vorrebbe dire non usufruire di nemmeno un giorno di ferie per tutto il 2020, in quanto la settimana che avevo programmato per fine marzo è saltata per via del lockdown ed è rientrata nella cassa integrazione, quelle di agosto e la settimana di novembre sono state cancellate senza nessuna proposta di riprogrammazione.

              Questo è il testo della mail che ci è pervenuta dall’azienda per avvisarci:

              “Cari tutti buongiorno

              come già anticipatovi, a seguito dell’ eccezionale ed imprevedibile evento pandemico che ha tra l’altro fatto slittare la partenza dei saldi al mese di agosto ed in considerazione delle conseguenti ragioni tecniche ed organizzative, vi informiamo che il piano ferie approvato a febbraio è da intendersi annullato.

              Cordiali saluti”

              Se non ci venisse proposta una riprogrammazione, quali passi posso intraprendere per far valere i miei diritti?

              Saluti

               

              • #9431
                Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
                Amministratore del forum

                Buongiorno,

                prima di darle la risposta, le faccio anche una domanda: durante la fase 1 del Covid19 è rimasta a casa consumando le ferie maturate? Perché questo potrebbe complicare un po’ le cose.

                In ogni caso, il passo successivo in mancanza di riprogrammazione è di rivolgersi a un nostro ufficio UILTuCS presente nella sua città/provincia dove lavora, così da contestare in primis l’atteggiamento anticostituzionale (articolo 36 della Costituzione sul diritto alle ferie del lavoratore) del suo datore di lavoro.

                Se vuole, può già prendere i contatti cliccando sulla mappa blu dell’Italia presente su questa pagina web.

                In alternativa, se mi scrive in quale città lavora, sarò lieto di fornirle i riferimenti utili.

                Resto in attesa di un suo riscontro.

                Cordiali saluti,

                Mario

                • #9432
                  Avatarpupet86
                  Partecipante

                  Buonasera,

                  Durante la fase 1 non sono state scalate ferie, l’azienda ha usufruito della CIG in deroga per tutto il periodo di chiusura dei negozi e ne sta usufruendo tuttora per farci fare un orario ridotto. Ci sono state scalate solo 6 ore di ferie a testa per ogni dipendente nell’ultima settimana di maggio per ridurre ulteriormente l’orario di lavoro ma oltre quelle nient’altro.

                  Lavoro in un negozio sito in un centro commerciale nel comune di Massa e Cozzile, in provincia di Pistoia

                  Grazie davvero per i preziosi consigli!

                  • #9433
                    Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
                    Amministratore del forum

                    Bene (si fa per dire…). Gliel’ho chiesto giusto per togliere ogni dubbio.

                    Ecco i contatti della UILTuCS Pistoia:

                    Piazza San Francesco, 25/26
                    Email: segreteria@uiltucs-toscanacentro.it

                    Contatti anche il centralino della UILTuCS Toscana di Firenze, così da avere un contatto diretto

                    Telefono: 055 295063

                    Orario di apertura dal Lunedì al Venerdì:
                    Mattina
                    9.00 > 13.00

                    Pomeriggio
                    14,30 > 18,30

                    Saluti,

                    Mario

                    • #9434
                      Avatarpupet86
                      Partecipante

                      Perfetto, la ringrazio per i preziosi consigli e il tempo dedicatomi.

                      Saluti

                      Chiara

    • #9416
      Avatarpupet86
      Partecipante

      Buonasera,

      sono dipendente presso un negozio di calzature e accessori con mansione di addetta alle vendite con CCNL commercio di 4° livello a tempo indeterminato.

      Vorrei un vostro parere sul comportamento che sta tenendo la mia azienda in questo momento.
      A gennaio è stato deciso il piano ferie annuale, con due settimane scelte da noi dipendenti e due dall’azienda e all’inizio di febbraio è stato mandato dalla sede il definitivo planning ad ogni negozio.
      Qualche giorno fa è arrivata una mail dalla sede che il suddetto piano ferie è stato annullato e per il momento non si parla di riprogrammazione quindi si presuppone che fino a dicembre nessuno possa andare in ferie.

    • #9417
      Avatarpupet86
      Partecipante

      Buonasera,

      sono dipendente presso un negozio di calzature e accessori con mansione di addetta alle vendite con CCNL commercio di 4° livello a tempo indeterminato.

      Vorrei un vostro parere sul comportamento che sta tenendo la mia azienda in questo momento.
      A gennaio è stato deciso il piano ferie annuale, con due settimane scelte da noi dipendenti e due dall’azienda e all’inizio di febbraio è stato mandato dalla sede il definitivo planning ad ogni negozio.
      Qualche giorno fa è arrivata una mail dalla sede che il suddetto piano ferie è stato annullato e per il momento non si parla di riprogrammazione quindi si presuppone che fino a dicembre nessuno possa andare in ferie.

      Tutto questo è regolare? Non ho nemmeno diritto a fare le due settimane che mi spettano da scegliere? In più io ho anche già prenotato e pagato le ferie di agosto e vorrei sapere se nel caso in cui l’agenzia di viaggi non mi rimborsasse quanto già pagato sia compito della mia azienda risarcirmi.
      Grazie in anticipo

Visualizzazione 2 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.