Rateizzazione Tfr senza richiesta di consenso al lavoratore

Home Diritti del lavoro Domande frequenti TFR Rateizzazione Tfr senza richiesta di consenso al lavoratore

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 1 mese fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6018

    Bambi
    Partecipante

    Un’altra domanda riguarda i costi per istruire il decreto.

    Prendete una percentuale sull’ esito?

    • #6019
      Sindacato-Networkers.it
      Sindacato-Networkers.it
      Amministratore del forum

      Buongiorno Bambi,

      ecco i contatti della UILTuCS Rimini.

      UILTuCS Rimini
      Via Flaminia 187/b
      Centro Leon Battista Alberti
      Tel.0541-395862
      E-mail: rimini@uiltucs.it

      Per quanto riguarda i costi: dipende se la vertenza resta solo al livello sindacale oppure se si arriva in tribunale.

      Nel primo caso, sì, è prevista una quota che, in caso di buon esito della vertenza, spetta al sindacato per la gestione della vertenza.

      Nel secondo caso, le spese legali vengono pagate da chi perde la causa. Ma nel caso di una sua perdita, le pagherà il sindacato. Comunque lei non pagherebbe in entrambi i casi.

      Rivolgendosi a un avvocato del lavoro, pagherà il servizio per avviare la causa.

      Infine, le consiglio di sentire i colleghi di Rimini per tutti i dettagli del suo caso.

      Cordialmente,

      Mario

  • #6016

    Bambi
    Partecipante

    Buonasera

    Grazie mille per la risposta.

    Abito a Rimini

     

  • #6015
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Bambi,

    può rivolgersi a un avvocato del lavoro oppure a un nostro ufficio vertenze più vicino a lei.

    Questi faranno un ingiunzione di pagamento che – scaduti i termini – potrà portare al pignoramento del patrimonio aziendale relativo alla cifra che le spetta.

    Se mi scrive la città dove lavora, posso indicarle un nostro ufficio oppure può consultare la mappa blu dell’Italia qui accanto.

    Cordialmente,

    Mario

  • #6013

    Bambi
    Partecipante

    Buongiorno

    Sono stata licenziata per perdite oggettive dell’azienda  il 31 luglio 2017 dopo 3 anni presso un’azienda come impiegata 4 livello contratto terziario confcommercio.

    Il datore di lavoro dopo 40 giorni mi ha versato una cifra di soli 1000 euro a fronte di circa 4000 spettanti,senza propormi alcuna rateizzazione.

    Come posso intervenire per tutelarmi visto che il credito tfr è immediatamente esigibile?

    Grazie

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.