Reperibilità notturna sul posto di lavoro sovrapposta al turno pomeridiano

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Orario di lavoro Reperibilità notturna sul posto di lavoro sovrapposta al turno pomeridiano

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 4 giorni, 17 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6319
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Giacomo,

    la legge, oltre a stabilire 11 ore di riposo tra un turno e l’altro, fissa un tetto massimo di ore lavorative a livello settimanale (40 con un massimo di 48 ore, straordinari inclusi) e non c’è un massimo di ore giornaliere di lavoro.

    Tuttavia, i contratti collettivi possono variare alcune disposizioni. Quindi, sarebbe utile sapere quale CCNL le applicano, per poter provare a darle una risposta più precisa.

    Cordiali saluti,

    Mario

  • #6317

    Giacomo
    Partecipante

    Salve a tutti, ho un dubbio che vorrei poter chiarire: da un anno lavoro per un’azienda come turnista. I turni di lavoro di 6 ore ciascuno, sono così distribuiti: 3 mattine, 3 pomeriggi, giorno di riposo, 3 pomeriggi, 3 mattine, giorno di riposo. Fin qui tutto regolare, se non che quando facciamo i 3 pomeriggi della prima trance e i primi 2 pomeriggi della seconda trance, dobbiamo rimanere sul posto di lavoro per la pronta disponibilità notturna di 12 ore per un totale di 18 ore continuate di presenza sul posto di lavoro e con solo 6 ore di stacco tra un turno ed un altro. Tutto questo per 3 volte continuate prima e 2 volte continuate dopo, per un totale di 12 volte il mese. La mia domanda è: legalmente, è corretto come orario di lavoro? Grazie

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.