Rientro dopo aspettativa con richiesta trasformazione part-time

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Orario di lavoro Rientro dopo aspettativa con richiesta trasformazione part-time

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #6964
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno Agatha,

    sì, può richiedere (in forma scritta come accordo tra le parti alla Direzione territoriale del lavoro) il passaggio da full time a part time. Qui un approfondimento dal sito dell’INPS: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=43271

    Per il resto, credo si tratti di definirlo in fase di accordo individuale.

    Per quanto riguarda il preavviso, credo valgano le norme generali sull’indennità di preavviso. Quindi, direi di sì, che vedrà detratta dalla liquidazione di fine rapporto l’indennità di preavviso per i giorni non lavorati. Ovviamente sulla base dell’anzianità di rapporto lavorativo e dal livello di inquadramento.

    Per maggiori e precise informazioni, le consiglio tuttavia di rivolgersi a un ufficio sindacale della sua categoria presente nella città dove lavora, così da avere tutte le delucidazioni del caso.

    Cordialmente,

    Mario

  • #6953
    Agatha
    Agatha
    Partecipante

    Salve,

    ho un contratto di lavoro presso la Pubblica Amministrazione a tempo indeterminato e pieno come educatrice di nido comunale. Sono attualmente in aspettativa non retribuita per svolgere altra attività. I miei dubbi sono i seguenti:

    – Posso chiedere di rientrare al lavoro trasformando contestualmente l’orario da full-time a part-time (così da poter continuare a svolgere l’altra attività)?

    – In caso di risposta positiva, l’Amministrazione è tenuta a farmi rientrare alla mia precedente sede di lavoro (il mio posto è ancora vacante e inoltre si è liberato anche un altro posto), cioè ho una qualche forma di precedenza rispetto alle richieste di mobilità, oppure l’Amministrazione può spostarmi in qualunque altra sede?

    – L’amministrazione potrebbe propormi un cambio profilo per concedermi il part-time, o potrei proporlo io? (Visto che mi hanno verbalmente scoraggiata dal chiedere un part-time in quanto il tipo di lavoro nel Nido si presta poco ad un orario parziale, contrariamente ai lavori d’ufficio, e quindi l’Ente potrebbe rifiutarmelo)

    – In caso di esito negativo, volendo dare le dimissioni durante l’aspettativa, sono tenuta comunque a rispettare il preavviso di un mese? Se non lo rispettassi (l’Amministrazione potrebbe impiegare molto tempo a rispondere alla mia richiesta di part-time) sarei tenuta comunque a pagare l’indennità di preavviso, anche se mi dimetto durante il periodo di astensione dal lavoro per aspettativa?

    Grazie per l’attenzione

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.