Straordinarie – Obblighi e Diritti

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Orario di lavoro Straordinarie – Obblighi e Diritti

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 7 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #5638
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve DaniDani,

     

    qualora avesse necessità il ns. indirizzo a Bergamo è il seguente:

    Uiltucs Bergamo – Via S. Bernardino 72/E – Tel. 035242122

    Se necessario conviene tel. per appuntamento.

     

    Saluti ancora, Gioia

  • #5637

    DaniDani
    Partecipante

    Buongiorno Gioia,

    È stata davvero molto gentile a rispondere alla mia richiesta.

    Spero non arrivi la lettera ma in caso mi farò sicuramente aiutare.

    Io abito in zona Bergamo.

    Grazie ancora

     

  • #5636
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Mi scusi DaniDani,

    è importante, se dovesse ricevere una lettera di richiamo lei ha 5 gg. per rispondere.

    Il mio consiglio è di non farlo da sola, si rivolga ad una struttura sindacale. Noi siamo della Uiltucs, se ci dice dove risiede, potremmo indirizzarla ad un ns ufficio. Di nuovo saluti cordiali e scusi il ritardo,

     

    Gioia

  • #5635
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve DaniDani,

    l’art. 136 del CCNL Terziario prevede al 2 capoverso cito:

    ” Ai sensi dell vigenti disposizioni di legge, è facoltà del datore di lavoro richiedere prestazioni d’opera straordinarie a carattere individuale nel limite di 250 ore annue.”

    La legge cui fà riferimento l’articolo è il D. Lgs. n.66 dell’8 aprile 2003 art. 5″ il quale al comma 3 dice:

    “In difetto di disciplina collettiva applicabile, il ricorso al lavoro straordinario è ammesso soltanto previo accordo con il lavoratore ………….ect.” il comma 1 del suddetto art. di legge inoltre dice,

    “Il ricorso a prestazioni di lavoro straordinario deve essere contenuto”.

    Spero di esserle stata utile, saluti

     

    Gioia

  • #5629

    DaniDani
    Partecipante

    Buongiorno,

    sono una ragazza che lavora come impiegata in una ditta del settore commercio.

    Sono assunta full time con qualifica di Impiegata addetta mansioni ordinarie di Segreteria nel contratto Commercio (settore terziario Confcommercio).

    Sono stata assunta 4 anni fa come apprendista, e lo scorso anno ho terminato l’apprendistato acquisendo la qualifica di impiegata al 4° livello.

    Io scrivo per capire quali sono i miei obblighi e i miei diritti riguardo le ore straordinarie.

    Premetto non sono assolutamente una persona lavativa, fino ad oggi in questi 4 anni non ho mai rifiutato di fare straordinari.

    Spesso abbiamo lavorato 5 ore i sabati per 2/3 sabati al mese, oltre le solite 8 ore di ufficio svolte dal Lunedì al Venerdì.

    è capitato un mese fa’ che io fossi impossibilitata ad andare al lavoro per via di un impegno durante un sabato lavorativo.

    è forse la prima massimo la seconda volta che succede in 4 anni di lavoro, e l’ho comunicato subito non appena mi è stata comunicato che avremmo dovuto lavorare.

    Il mio titolare dice che noi siamo obbligati a lavorare per un massimo di 250 ore annue straordinarie, quando decide lui, quindi non possiamo rifiutarci.

    Ho sentito voci, sottolineo non è nulla di certo, che vorrebbe mandare una lettera di richiamo a chi non si è presentato.

    Ora volevo capire:

    1) può mandarmi una lettera di richiamo per non aver effettuato lavoro straordinario?

    2) sono davvero obbligata a essere a disposizione sempre, e non poter quindi mai prendere impegni fuori dall’orario lavorativo?

    3) spesso il sabato ci ha chiesto di svolgere mansioni di magazzino (come spedizioni o inventario) e pulizie. Ho sempre accettato di buon grado qualsiasi lavoro mi venisse chiesto senza problemi. Visto che però non riscontro nella controparte un atteggiamento positivo ne disponibile mi chiedo: può obbligarmi a effettuare lavori che non siano nelle mie mansioni? (questo non perchè io voglia rifiutarmi, ma nel caso mi venisse fatto l’appunto vorrei sottolineare che io non ho mai creato problemi di nessun genere anche se non ero obbligata a svolgere determinati compiti)

    4) Nel caso in cui mi arrivasse questa lettera di richiamo come devo comportarmi?

     

    Vorrei solo capire quali sono i miei diritti, indipendentemente dalla lettera.

    Sono sempre stata disponibile, sono andata al lavoro anche sotto cicli di radioterapie per via di un tumore, mi sono fatta fissare i cicli durante la pausa pranzo per non creare problemi.

    Io non mi sono mai attenuta strettamente ai limiti contrattuali, ho sempre cercato di fare il massimo per l’azienda e non arrecare mai problemi, dall’altro canto invece ricevere questo trattamento mi demoralizza un po’.

    Quindi vorrei capire davvero se sono obbligata a fare tutto ciò o se sia un po’ un esagerazione del potere.

    Vi ringrazio moltissimo in anticipo per qualsiasi risposta.

    Buona serata

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.