Trasferimento sede per la seconda volta

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Trasferimento sede per la seconda volta

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 1 mese, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7157
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno ancora una volta,

    grazie per l’indicazione del Ccnl di appartenenza.

    Confermandole quanto scritto sopra, aggiungo che ha il diritto di chiedere per iscritto all’azienda la motivazione dello spostamento.

    Inoltre, dovrebbe pure esserci una fase consultiva con le organizzazioni sindacali aziendali.

    Ecco comunque i contatti della Uilca su tutto il territorio nazionale, così da farsi assistere al meglio dai colleghi di categoria: https://www.uilca.it/strutture_regionali/

    Cordialmente,

    Mario

  • #7156

    jackdicuori
    Partecipante

    Salve la ringrazio per la risposta. Non le scrivo La città per ragioni di privacy ma il contratto riguarda CCNL bancari. Attendo una sua risposta per magari esporre altro

  • #7154
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Buongiorno,

    se guardiamo al Ccnl commercio, per esempio, l’articolo 171 prevede, ai sensi dell’articolo 13 del cosiddetto Statuto dei lavoratori, che il lavoratore non può essere trasferito da un’unità aziendale a un’altra se non per comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive.

    Se così fosse, sono previste indennità/diarie/rimborsi a seconda dei viaggi effettuati o di pernottamenti e in base alla situazione familiare.

    Tuttavia, se mi indica quale Ccnl le applicano (lo trova scritto nella lettera di assunzione. Nel suo post mi ha scritto solo “Ccnl”) e in quale città lavora, posso fornirle qualche ulteriore dritta e indicarle degli uffici sindacali della sua categoria.

    Il consiglio che posso darle, inoltre, visto che non è il solo ad avere questo problema, è di andare con i suoi colleghi dal sindacato per farsi assistere al meglio.

    Attendo una sua risposta.

    Cordialmente,

    Mario

  • #7148

    jackdicuori
    Partecipante

    Salve, vorrei  avere un po’ di delucidazioni in merito a ciò che e’ Accaduto e che sta accadendo presso la mia azienda.

    iniziamo:

    in data giugno 2016 io sono stato assunto con sede X nel centro città con contratto a tempo indeterminato 3 area 2 livello CCNL(premetto che questo lavoro per me era nuovo,quindi non sapevo nulla) e mi hanno mandato in una sede Y in un paese distante circa 45-50km con tempistica 45-60 minuti di viaggio in macchina, con i mezzi pubblici invece 1h e 30m.

    l’azienda mi aveva detto che era solo una questione temporanea perche la sede X non era ancora pronta per via di lavori (dato che l avevano presa in affitto da poco e ancora non era praticabile)e che entro 1-2 mesi saremo stati portati tutti li e sarebbe stata la sede definitiva. Inotre la sede Y dove mi hanno messo e’ anche di proprietà dell’azienda (In questa sede Y vi erano al momento 3 QUADRI DIRETTIVI  e un dipendente 3 area 1 livello tutti residenti nella medesima zona, pertanto viaggiavo solo io).

    Dopo un anno (giugno 2017 ) finalmente ci trasferiscono nella sede X (io felicissimo perché questa sede si trova a pochi km essendo che vivo in città). I colleghi che ovviamente dalla sede Y sono stati trasferiti alla sede X hanno preso un accordo di un incremento dello stipendio di 160€(secondo me irrisorio dato che si spende molto di più, ma alla fine erano 3 QUADRI).

    A questa nuova sede X sono stati aggiunti 2 dipendenti 3 area 1 livello che già lavoravano presso un altra sede Z sempre in città(entrambi colleghi vivono in citta come  me).

    ad agosto 2018 L azienda cambia piano, perché si e’ accorta che L affitto di questa sede X era troppo alto e pertanto prendono la decisione di tornare alla sede Y (paesino) poiché quella sede come dicevo E’ di proprietà dell azienda.

    Quindi io e i miei due nuovi colleghi ci ritroviamo totalmente spiazzati da questa scelta anche perché mi sembra assurdo che dopo un anno si ritorni allo stesso punto, e pertanto essendo tutti sposati con figli a carico e monoreddito non sappiamo che pesci prendere.

    aggiungo Inoltre che siamo venuti a sapere che probabilmente il ripassaggio alla sede Y sarà provvisorio e che in futuro saremo tutti trasferiti a una sede che si trova a 600km(dove la vita e’ Anche più cara) perché vogliono fare un Unica sede per tutti.

    cosa ci consigliate????

     

     

    • Questo argomento è stato modificato 1 mese, 1 settimana fa da  jackdicuori.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.