Trasfertisti senza maggiorazioni ed indennità

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Trasfertisti senza maggiorazioni ed indennità

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Sindacato-Networkers.it Sindacato-Networkers.it 5 giorni, 10 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7920
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Veronica,

    a Genova lei ci può trovare al seguente indirizzo:

    Uiltucs – Via S. Vincenzo,2 – Torre San Vincenzo – Genova

    Tel.: 010 594216

    Consiglio di contattarli tel. per appuntamento.

    Saluti, Gioia

  • #7912

    Veronica
    Partecipante

    La ringrazio, risiedo a Genova, ed il 90% dei miei turni lavorativi vengono svolti nel basso Piemonte.  Molto raramente nella mia zona di residenza. Se mi può indicare gentilmente un vostro ufficio nella mia zona di residenza la ringrazio.

  • #7910
    Sindacato-Networkers.it
    Sindacato-Networkers.it
    Amministratore del forum

    Salve Veronica,

    Non si può rispondere correttamente alla sua domanda. Bisogna avere in mano la lettera di assunzione e verificarne il contenuto.

    Il CCNL del Terziario prevede in modo dettagliato le missioni e trasferte;

    Il trasfertista ha però una disciplina a parte, ecco perchè bisogna avere in mano la lettera di asunzione.

    Ci sono sembra, delle anomalie nel trattamento economico che la riguarda, consiglio perciò di far verificare il tutto ad una struttura sindacale nel suo territorio.

    Noi siamo della Uiltucs-Uil, settore Terziario-Turismo e Servizi, se vuole indicarci dove risiede e lavora, potremmo indirizzarla ad un ns. ufficio sindacale.

    Saluti, Gioia

  • #7905

    Veronica
    Partecipante

    Buonasera, vorrei un chiarimento se possibile.

    Sono assunta con un contratto collettivo aziendale, che prende di riferimento il CCNL terziario ed il CCNL sicurezza, nella mansione di addetta scarico carico merci, operatore 5 livello.

    La mie mansioni vengono svolte continuamente in sedi diverse, come si legge nel capitolo riguardate il luogo di lavoro sul mio contratto: “in considerazione della tipologia  dei lavori svolti dalla nostra società, a lei ben noti, sarà occupato in luoghi diversi dalla sede della società”.

    Detto questo oltre ad un rimborso chilometrico forfettario, fornito per raggiungere le sedi di lavoro di 0,20 centesimi al km, (con una fanchigia di 60 km a completo carico di noi dipendenti), non ci viene riconosciuta nessuna indennità o maggiorazione sulla nostra paga base.

    Le domande che vorrei porgere sono le seguenti:

    1- Considerando tali informazioni fornitevi, rientro nella figura di trasfertista non avendo una sede fissa lavorativa?

    2- Nel caso vi rientrassi, è possibile che il rimborso forfettario di 0,20 centesimi al km, con tanto di franchigia a nostro carico, basti a coprire eventuali indennità/maggiorazioni dovute?  In ogni caso tali rimborsi, in busta paga vengono inseriti come rimborso spese, ed non indennità o maggiorazioni.

    3- prendendo di riferimento il mio inquadramento contrattuale, a quanto dovrebbero ammontare l’ eventuale indennità/maggiorazione?

    4- vanno aggiunte alla paga base o possono essere state inserite all’interno della voce stessa senza essere specificate?

    5- Qual’ora mi spettasse un indennità o maggiorazione, ed non mi fosse mai stata data, posso recuperare tali importi, e come?

    Grazie mille per l’attenzione

     

     

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.