Hp mantiene settore computer e pensa al rilancio nei tablet

Post by: 30/10/2011 0 comments 815 views

CONTRORDINE: LA PRODUZIONE PC TORNA STRATEGICA – Per Hp non ci sara’ nessuno spin off: Meg Whitman ceo della societa’ ha ‘bocciato’ il progetto di scorporo della divisione pc, voluto dal precedente manager Leo Appotheker. L’azienda  di Palo Alto quindi manterrà iL settore pc e pensa inoltre al rilancio del tablet (touch pad) ‘puntando’ ad un ambizioso secondo posto nel settore, dietro  la Apple.

HP MEGLIO CON IL PC – L’annuncio è stato dato dalla nuovo CEO  Meg Whitman, in carica da settembre: ’’Lo scorporo danneggerebbe Hp – ha precisato il neo amministratore in una conference call –  abbiamo valutato oggettivamente la strategia e l’impatto finanziario e operativo dello spin-off di Psg (divisione computer ndr) ma abbiamo visto che, a causa della forte integrazione di funzioni chiave come la catena di distribuzione, le forniture e i sistemi informativi, scorporare la divisione Pc danneggerebbe l’azienda.

Hp e Psg stanno meglio insieme”  ha concluso la Withman. Alle sue parole è seguita la conferma, stavolta da parte di Todd Bradley, capo della divisione pc, che HP tornerà a produrre tablet  (con sistema operativo Windows 8 però, abbandonando il software webOS acquisito in precedenza).

L’OK DELLA COMUNITA’ FINANZIARIA – Entrambe le decisioni del Management Hp (il no allo scorporo e il ritorno alla produzione nei tablet) sono state  accolte favorevolmente dagli analisti finanziari che, in maggioranza, vedevano con forte scettiscismo l’operazione di scorporo. Ed infatti dopo l’annuncio il titolo aveva perso, in tre mesi, il 25% del valore.

Il ‘CAMBIO DI ROTTA’ – della nuova amministratrice è sancito e  la sua prima mossa importante è stata fatta: il passaggio successivo sarà l’appuntamento del  21 novembre quando Meg Withman presenterà  alla comunità finanziaria i risultati del quarto trimestre 2011 e, soprattutto, illustrerà nel dettaglio le linee guida strategiche per il futuro.

Hp mantiene settore computer e pensa al rilancio nei tablet ultima modifica: 2011-10-30T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito