Rispondi a: Permesso non retribuito al posto della malattia

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Salute e Sicurezza Permesso non retribuito al posto della malattia Rispondi a: Permesso non retribuito al posto della malattia

#6670
Sindacato-Networkers.it
Sindacato-Networkers.it
Amministratore del forum

Buongiorno Jessy,

no, l’indennità di malattia le spetta come tale. Si tratterebbe di aspettativa non retribuita nel caso in cui lei abbia superato il limite di 180 giorni (periodo di comporto) e non sia in prova, per esempio come nel ccnl commercio, che fa scattare ulteriori 120 giorni di aspettativa non retribuita, dietro comunicazione con raccomandata A/R prima della scadenza dei suddetti 180 giorni.

Salvo che lei abbia mancato di comunicare la malattia all’agenzia e/o di inviare i certificati. Ma da quanto ha scritto, non mi risulta che ci sia stato questo problema.

Le consiglio comunque di rivolgersi a un ufficio sindacale della sua città, così da controllare bene tutti i documenti (lettera di assunzione, ccnl applicato, busta paga, certificati di malattia) ed eventualmente agire nei confronti dell’agenzia interinale con una lettera di richiamo.

Se mi scrive il ccnl che le applicano (lo trova scritto nella lettera di assunzione o nel modello UNILAV) e la città dove lavora, le posso indicare un ufficio più vicino a lei.

Oppure può consultare la mappa blu dell’Italia che trova in questa pagina.

Resto a disposizione e le auguro una buona giornata,

Mario