Rispondi a: Inquadramento del lavoratore dopo la laurea

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Leggi-CCNL-Sentenze Inquadramento del lavoratore dopo la laurea Rispondi a: Inquadramento del lavoratore dopo la laurea

#7976
Sindacato-Networkers.itSindacato-Networkers.it
Amministratore del forum

Buongiorno,

in linea generale il titolo di studio non influisce sul livello di inquadramento contrattuale. In passato, se ricordo bene, c’era una normativa contrattuale, proprio dei metalmeccanici, che faceva qualche distinguo. Oggi forse questo è demandato alla contrattazione aziendale.

Ma prenda queste informazioni con le pinze perché mi occupo principalmente di lavoratori che fanno capo a contratti collettivi diversi.

Sulla seconda domanda, la risposta è sì. Salvo rinnovo delle condizioni contrattuali individuali. Forse per i quadri, se cambia contratto collettivo di riferimento, potrebbe non essere più valido ma deve farlo scrivere espressamente nel contratto individuale che il superminimo non sarà assorbibile.

Le consiglio comunque di sentire i colleghi della Uilm per valutare bene il suo caso con il contratto collettivo, le buste paga e la lettera di assunzione alla mano.

Ecco il sito web con i riferimenti territoriali: http://www.uilmnazionale.it/chi-siamo/contatti-territoriali/

Saluti,

Mario