Rispondi a: Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie Rispondi a: Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie

#8021
Sindacato-Networkers.it
Sindacato-Networkers.it
Amministratore del forum

Salve mar1984,

mi deve scusare ma non capisco; se lei ha ancora un rapporto di lavoro con la vecchia azienda vuol dire, secondo me, che le sue dimissioni sono state ritirate entro i termini previsti dal D.Lgs. n°151 del 14/9/2015 al titolo “Dimissioni volontarie e risoluzione rapporto di lavoro” che stabilisce alcune regole tra cui, il tempo utile per poter ritirare le proprie dimissioni, le penalità in cui può incorrere il datore di lavoro qualora manometta o falsifichi il documento delle dimissioni volontarie. (penalità che vanno da € 5.000,00 ad € 30.000,00)

Se così non fosse (le sue dimissioni sono state accettate e per Inps lei dovrebbe risultare nullafacente), non sussiste il problema, può chiudere il rapporto di lavoro quando vuole. Non deve neppure sottostare alle regole del CCNL del suo settore di appartenenza.

Posso suggerirle in ogni caso di avvalersi delle strutture di supporto per aiutarla anche in questa circostanza; come già detto dal mio collega lei si può rivolgere ad INL, ad un Patronato sindacale, alla stessa INPS, sono preposti e strutturati per dare supporto tecnico a questi quesiti.

La saluto cordialmente, Gioia