Rispondi a: Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie Rispondi a: Comunicazione obbligatoria da parte dell'azienda per dimissioni volontarie

#8030
Avatar
mar1984
Partecipante

Buonasera Gioia e grazie del riscontro.

Provo a spiegarmi più nel dettaglio: un dipendente rassegna le dimissioni e non le revoca entro il tempo previsto dal decreto, ovvero 7 giorni. Non potrà più ritirarle ma successivamente ai 7 giorni si accorda con l’azienda per rimanere, poiché magari l’azienda gli propone un aumento.

L’azienda semplicemente non invierà la comunicazione obbligatoria di dimissioni in modo che il contratto rimanga in essere. Questo è quanto dice la legge.

Quello che non è chiaro o almeno a me non è chiaro è se l’azienda può, in un periodo successivo anche di mesi/anni, inviare la comunicazione obbligatoria e cessare il contratto di lavoro, visto che nella comunicazione obbligatoria l’azienda può indicare una data di cessazione non coincidente con quella che ha riportato il lavoratore magari mesi o anni prima.

Spero di aver dettagliato meglio il quesito a cui cerco risposta.

Grazie mille.