Rispondi a: Licenziamento e gravidanza

Home Diritti del lavoro Domande frequenti Licenziamenti Licenziamento e gravidanza Rispondi a: Licenziamento e gravidanza

#8121
Sindacato-Networkers.it
Sindacato-Networkers.it
Amministratore del forum

Buongiorno,

la legge sulla maternità prevede una tutela sin dall’inizio dello stato di gravidanza.

Può astenersi dal lavoro a partire da due mesi dalla data presunta del parto e sino a tre mesi dopo. In caso di lavori pericolosi, anche sin da subito ma vanno considerati caso per caso e con la certificazione medica a supporto.

Di conseguenza, le sarà pagato il congedo di maternità.

Tuttavia, se si è di fronte a un caso di totale cessazione dell’attività, il licenziamento può essere legittimo.

Consideri comunque che avrà ugualmente l’indennità di maternità.

Le consiglio infine di sentire comunque i colleghi della UILTuCS presenti nella città dove lavora per farsi assistere sia dal punto di vista sindacale, sia per quanto riguarda la richiesta e la gestione dell’indennità di maternità.

Se vuole, mi scriva la città in cui vive e le fornirò i riferimenti utili. In alternativa, può cliccare sulla sua regione di residenza presente sulla mappa blu dell’Italia che trova in questa pagina.

Cordiali saluti,

Mario