I Networkers del pubblico impiego

Post by: 27/11/2011 0 comments 836 views

ROMA – Un modello innovativo per la realtà italiana adottato anche da altri paesi europei. E’ quello di Consip, società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze che lavora al servizio esclusivo della pubblica Amministrazione. 

Consip gestisce le tecnologie per l’innovazione del Ministero e della Corte dei Conti e il Programma informatico per la razionalizzazione degli acquisti nelle strutture della Pubblica Amministrazione.

Due aree di attività distinte, collegate da un modello d’intervento basato principalmente sull’applicazione delle tecnologie ICT. L’’idea di fondo di Consip e’ che gli appalti pubblici non siano solo semplici procedure di acquisizione di beni e servizi bensì un effettivo strumento di politica economica.

Un modello innovativo, dicevamo, che coniuga le esigenze della pubblica amministrazione con l’attenzione alle dinamiche del mercato. Un modello che attinge forza dalle competenze articolate e di alto livello delle persone che in Consip lavorano.

Quali sono le professionalità Ict che lavorano nella societa’, qual è il loro background formativo, quale il modello organizzativo aziendale? Ne parliamo con Paola Sollima, Direttore Risorse Umane Consip.

LE PROFESSIONALITA’ ICT – “In Consip lavorano professionalità con forte specializzazione tecnica: specialisti di Data Warehouse, applicatori Web, esperti della Sicurezza, esperti di project management per progetti ICT ad alta complessità. Quanto al background formativo storicamente preferiamo i laureati (lo e’ circa il 70% del personale Ict): le assunzioni degli ultimi 3 anni hanno riguardato per l‘83% profili di laureati, corredati da certificazioni ICT (Eucip, Itil, PMI, Prince2), profili che garantiscono un approccio sistemico alle competenze possedute; per noi è fondamentale anche il percorso formativo interno e il costante aggiornamento’’.

IL RECRUITING – Come viene effettuato il Recruiting? Che mezzi usate prevalentemente: agenzie, social network, contatti diretti?

“In base al profilo ricercato si ricorre a diversi canali di recruiting, quali agenzie e società di ricerca e selezione, siti web di ricerca di personale, social network professionali (ad es. Linkedin), ma soprattutto alle candidature spontanee raccolte tramite il sito internet dell’azienda (www.consip.it).

L’Iter di selezione, come in tutte le società pubbliche, è finalizzato ad assicurare la massima attenzione agli aspetti relativi alla trasparenza e oggettività del processo. Inoltre, la nostra capacità di mutuare tecniche di selezione tipiche delle società private, ci permette di garantire la massima efficacia e tempestività nella scelta dei candidati più idonei’’.

L’ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO – Che tipi di contratto prevalgono in Consip?

“L’inserimento può avvenire attraverso diverse tipologie contrattuali, dallo stage alla somministrazione, all’assunzione. Prevalentemente si tratta di contratti a tempo indeterminato’’

Il Luogo di lavoro: è più in azienda o in remoto?

“Normalmente il lavoro si svolge in sede o presso le Amministrazioni “clienti”. Vista la criticità dei sistemi informativi gestiti e la strategicità della business continuity molti dipendenti hanno la possibilità di lavorare ed effettuare interventi anche in remoto’’.

Gli orari hanno una gestione ‘rigida’ o flessibile?

“La particolare attenzione ai risultati e la tempestività e qualità richieste nei servizi forniti alla Pubblica Amministrazione necessitano di una attenta pianificazione dei carichi di lavoro, ma anche di una certa dose di autogestione. È comunque prevista la flessibilità necessaria a garantire la copertura delle attività nelle fasi di picco o in caso di imprevisti/emergenze e in situazioni di particolare criticità (es il vertice G8, l’approvazione della Legge Finanziaria)’’.

LA FORMAZIONE – Come viene considerata dall’azienda? Viene fatta con formatori interni o esterni?

“La formazione rappresenta un elemento strategico per Consip, soprattutto alla luce della necessità di evoluzione e aggiornamento delle competenze tecniche. L’offerta formativa italiana e internazionale è sistematicamente monitorata in modo da garantire l’alta qualità dei contenuti erogati. In Consip effettuiamo un costante ‘monitoraggio’ volto a misurare la crescita delle competenze e il ritorno dell’investimento formativo (ROI).

Su alcune tematiche abbiamo competenze di eccellenza nel panorama nazionale e siamo noi stessi a fornire docenze per corsi universitari , master e scuole pubbliche di alta formazione.È inoltre particolarmente curata la formazione interna, per noi essenziale, volta soprattutto alla condivisione e diffusione di best practice’’.

 

di Giuseppe de Paoli

I Networkers del pubblico impiego ultima modifica: 2011-11-27T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito