Digital Divide: accordo Telecom Regione Friuli Venezia Giulia

Post by: 08/06/2012 0 comments 660 views

MILANO – Continua l’impegno per il superamento del digital divide in Italia. Telecom Italia e Insiel, azienda regionale del Friuli Venezia Giulia per lo sviluppo dell’ICT sul territorio, hanno siglato una lettera d’intenti per il superamento del divario digitale nella regione. Il “Memorandum of Understanding” punta a fornire una distribuzione capillare della banda larga.

È prevista l’istituzione di un Comitato tecnico paritetico tra l’azienda friulana e Telecom Italia come strumento di analisi, valutazione e proposta delle azioni possibili da intraprendere.

La realizzazione del Comitato rientra negli obiettivi del “Programma triennale per lo sviluppo dell’ICT, dell’e-Government e delle infrastrutture telematiche 2012-2014” della Regione Friuli Venezia Giulia e risulta tra le finalità di Ermes, programma per lo sviluppo della banda larga.

Telecom non è nuova a questo tipo di operazioni: L’impresa ha già siglato, nel 2010 un accordo biennale con la Regione Emilia-Romagna e Lepida SpA; lo scorso marzo invece la societa’, firmando una lettera d’intenti, ha sancito un obiettivo da raggiungersi in tre anni: la connessione di circa 70 centrali in fibra ottica, che coinvolge circa 120.000 cittadini, e l’estensione alle nuove tecnologie della rete mobile.

In Lombardia, Telecom lavora all’abbattimento del divario digitale già dal 2011 con un piano di circa 95 milioni di Euro (41 della Regione e i rimanenti 54 della società). Lo scopo finale di tutte queste iniziative e’ unico: l’eliminazione totale del digital divide, entro il 2013. Tornando all’accordo friulano, il Memorandum of Understanding non vincola le parti che saranno libere di stipulare intese con altri enti e altre imprese.

Le azioni da intraprendere consentiranno in breve tempo, ad un sempre maggior numero di cittadini, imprese e istituzioni locali, l’accesso alle nuove tecnologie digitali in banda larga.

“Con la firma di oggi prosegue l’impegno della Regione per il superamento del divario digitale – ha commentato Riccardo Riccardi, Assessore regionale alle Infrastrutture, attraverso la diffusione capillare delle infrastrutture di rete e connettività a tutta la comunità del Friuli Venezia Giulia, cittadini ed imprese. Si tratta di un fattore di qualità della vita e di vantaggio competitivo per il Sistema Regione, fondamentale anche per la crescita dell’attuale assetto socio-economico.”

“Questo Memorandum – ha commentato Oscar Cicchetti, Direttore Strategie di Telecom Italia – costituisce la base per raggiungere, in tempi brevi e su tutto il territorio del Friuli, l’obiettivo dell’annullamento del digital divide. ‘Internet per tutti’, questo è il primo traguardo indicato dall’Agenda Digitale Europea ed il suo raggiungimento è cruciale soprattutto in regioni che hanno una forte dispersione del tessuto abitativo e di quello produttivo”.

di Mario Grasso

Digital Divide: accordo Telecom Regione Friuli Venezia Giulia ultima modifica: 2012-06-08T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito