OneHP, quando il web fa crescere lavoratori e azienda

Post by: 15/07/2014 0 comments 1055 views

MILANO – Blog, forum, social network. Per chi bazzica sul Web sono ormai strumenti di comunicazione abbastanza popolari e di uso quotidiano. Forse un po’ meno negli ambienti di lavoro dove le posizioni sono diverse in merito all’utilizzo di questi mezzi durante le ore lavorative.

Tra chi cerca di dare valore alla comunicazione online tra azienda, lavoratori e clienti c’è Hewlett-Packard con il progetto OneHP.

L’azienda multinazionale statunitense ha attivato sul suo sito tre strumenti di interazione: il forum di supporto per i consumatori, la community enterprise business e i blog aziendali (40.000 realizzati con WordPress, sistema di gestione di contenuti open source). Oltre agli account italiani su Facebook e Twitter.

Per saperne di più, abbiamo fatto qualche domanda a Enrico Martines, Manager per le Risorse Umane di HP Italia.

Perché è nato il progetto OneHP?
OneHP è stato progettato e costruito da HP per HP, con l’idea di realizzare una rete on-line che consenta a tutti i colleghi di poter acquisire e condividere informazioni e conoscenze in modo ampio e rapido ed in tutto il mondo. Nuove idee e nuove soluzioni per la trasformazione di HP, richiedono l’accesso a soluzioni ed un approccio al problem solving da fonti dislocate geograficamente in tutto il mondo. OneHP collega insieme la forza lavoro globale ed insieme può trasformare la società, accelerando la comunicazione peer-to-peer e l’indirizzo alla risoluzione dei problemi, acquisendo le conoscenze di un individuo e le competenze che vengono distribuite e riutilizzate dalla comunità, approfondendo la comprensione per il processo decisionale.

Quando è stato avviato il progetto OneHP in Italia?
Il progetto è stato lanciato in modo sincrono e a livello mondiale nel 2012, con una prima versione che ha suscitato molto interesse e molte richieste di implementazione da parte dei colleghi. L’ultima release, del novembre 2013, ha introdotto molte novità, elevandolo a strumento social vero e proprio, come ad esempio l’introduzione degli hashtag per consentire a persone e gruppi di trovare contenuti simili in modo più semplice e veloce, oppure la condivisione nei post di foto e video in modo embedded direttamente dai SoMe provider.

Sa dirmi quanti blogger italiani ci sono in OneHP?
Ad oggi contiamo oltre 155.000 colleghi che usano OneHP. Inoltre ci sono 5.200 gruppi di discussione che supportano team di progetto, colleghi neo assunti o interessi personali. A questi numeri vanno poi aggiunti gli oltre 40.000 blogger che usano la piattaforma WordPress messa a disposizione dal HP, nonché la wiki “HPedia” che viene implementata in modo trasversale da tutti i colleghi nel mondo.

Che tipo di contenuti si possono trovare su blog, forum e community?
Sono veramente diversi e vanno dalle pagine estremante tecniche che offrono supporto e condivisione per l’indirizzo delle tecnologie, a quelle più social based che offrono spunti e suggerimenti sulla gestione del tempo, delle riunioni, della coniugazione lavoro/famiglia, fino a quelle di carattere strettamente hobbistico dove i colleghi si scambiano opinioni ed interessi in merito a viaggi, sport, casa, famiglia e così via.

C’è un blog o una community particolare che l’ha colpita positivamente o che segue con attenzione e vuole raccontarci brevemente la sua storia?
In modo particolare desidero segnalare il gruppo di discussione che si occupa di iniziative di Social Innovation e che raccoglie i suggerimenti, le esperienze e gli interventi degli HP Volunteers che aderiscono alle iniziative di volontariato aziendale. Tutti i colleghi HP dispongono di 4 ore di permesso retribuito al mese per poter svolgere attività di volontariato in orario di lavoro. Molte delle associazioni no profit, delle charity e delle organizzazioni cui prestiamo la nostra opera, provengono dai suggerimenti e dalle segnalazioni che emergono dai colleghi. OneHP diventa un collettore di esperienze e di emozioni vissute nel prestare la propria opera a supporto delle comunità dove HP è presente e, pertanto, diventa uno strumento prezioso di analisi e verifica dei risultati e delle nostre capacità di assistenza e supporto.

Tra i temi discussi sui vari spazi online, le risultano argomenti legati ai diritti del lavoro? Se sì, quali?
Non ho visibilità di questo tipo di discussioni, ma è pure vero che nelle migliaia di pagine personali e di gruppi che esistono, non è da escludere che confronti del genere trovino forma.

I blog potrebbero avere una funzione di bacheca sindacale digitale per i lavoratori, dietro accordo integrativo aziendale?
Il tema dell’integrativo aziendale è ovviamente un argomento gestito in modo ristretto al tavolo sindacale, pertanto temi simili vengono trattati esclusivamente nell’ambito delle relazioni industriali di HP.

Quanto può essere d’aiuto l’uso di questi strumenti per promuovere dentro e fuori le aziende temi come le competenze digitali, l’e-leadership e la formazione professionale?
Moltissimo. L’esperienza delle relazioni sociali mutuate attraverso la rete ci dicono che la distanza è ormai annullata in termini di spazio e di tempo: la relazione asincrona si gestisce con la medesima semplicità di quella sincrona e, concordato l’uso della lingua inglese come base comune di comunicazione, l’accesso ad un patrimonio di oltre 150.000 persone presenti per dare una mano, con le loro conoscenze, competenze ed esperienze, diventa un fattore distintivo per la comunità dei colleghi HP che può pertanto accrescere la propria consapevolezza e progettare percorsi di carriera non necessariamente focalizzati sul territorio dove si è presenti.

di Mario Grasso

OneHP, quando il web fa crescere lavoratori e azienda ultima modifica: 2014-07-15T00:00:00+00:00 da Redazione

Scrivi ora un commento

Assicurati di scrivere le informazioni obbligatorie (nome, email). Il codice HTML non è consentito