Cloud: La Lombardia laboratorio d’eccellenza

0
5

MILANO – La Regione Lombardia dispone di un mercato potenziale di servizi di cloud computing di tutto rispetto ed è la regione italiana nella quale si otterrebbero i migliori ritorni sugli investimenti in questa tecnologia.

E’ quanto sottolinea la ricerca sulla “Competitività del Cloud computing in Lombardia” dell’Osservatorio Assolombarda- Bocconi.

“La regione Lombardia è la culla dell’Ict -spiegano Ferdinando Pennarola e Francesco Sacco ricercatori dell’Università Bocconi-: tutti i grandi player del settore internazionale hanno uffici nella regione e molte tra le grandi aziende,che acquistano servizi di Ict, hanno attività importanti in Lombardia.

La regione offre la più capillare infrastruttura di telecomunicazioni a banda larga e una grande rete di produzione e distribuzione di energia elettrica. E, inoltre, in Lombardia risiede una buona parte delle risorse piu’ competenti sul tema. L’insieme di questi fattori -concludono i ricercatori- rende la Regione Lombardia particolarmente fertile per le nuove tecnologie”

LO STUDIO – presenta anche una stima della domanda di servizi di cloud computing in Lombardia”. Il valore potenziale stimato dai ricercatori si colloca in una forchetta compresa tra i 72 e i 288 milioni di euro, in funzione del differente tasso di propensione all’outsourcing delle imprese clienti.

E’ dal Cloud che può ripartire la crescita– sostengono gli autori dello studio- la ‘nuvola’ puo’ avere un impatto decisamente significativo sul Pil del Paese, ipotesi confermata da molti studi anche internazionali secondo cui il Belpaese ha ‘i numeri’ potenziali per collocarsi tra i paesi virtuosi nel settore.

Occorre pero’ recuperare il gap tecnologico rispetto ad altre nazioni Ue, lavorare sulla ancora scarsa cultura digitale e, soprattutto, concretizzare nuove strategie per riaffermare e rafforzare la nostra eccellenza produttiva.

La “nuvola” e’ una magnifica opportunità di innovazione, sviluppo e crescita per il Paese. Non perdiamola.

Clicca qui per scaricare la ricerca dell’Osservatorio Assolombarda Bocconi (pdf)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui